Wigan promosso, è ancora “Will Grigg’s on fire”

Will Grigg è ancora on fire. Nonostante l’attaccante nordirlandese non sia riuscito ad andare in gol nella vittoria per 4-0 sul Fleetwood, che ha sancito il ritorno del Wigan in Champions, Grigg è tornato a essere il nome più celebrato dai tifosi della squadra allenata di Paul Cook. Nella festa promozione del Wigan, i tifosi degli inglesi hanno rispolverato la canzone dedicata proprio al loro attaccante: Will Grigg’s on fire.  Quel tormentone era nato nel 2013 quando Sean Kennedy, fan dei Latics, creò questo coro sulle note di “Freed from desire” di Gala dopo la vittoria della FA Cup contro il Manchester City. Una canzone che il presidente David Sharpe apprezzò immediatamente, tanto da regalare un abbonamento stagionale per la stagione successiva al suo ideatore.

Anche su iTunes

Il fenomeno Will Grigg è poi diventato mondiale dopo gli Europei del 2016, quando i tifosi dell’Irlanda del Nord portarono in Francia quel tormentone dandogli risalto internazionale. E pensare che nonostante Will Grigg durante quell’Europeo non vide mai il campo, il nome dell’attaccante del Wigan era sulla bocca di tutti , addirittura più di Ronaldo: la canzone a lui dedicata riuscì a entrare nella Top 10 di iTunes.

L’infortunio e il mito

Eppure la carriera di Will Grigg ha rischiato di non vedere mai la luce. A 15 anni subì un grave infortunio alla gamba lo aveva costretto a stare fermo un anno, facendogli perdere la psosibilità di firmare un contratto con il Birmingham City. Will Grigg però ci ha creduto nonostante le difficoltà e con il Walsall con 27 gol in 99 presenze  è riuscito a farsi notare dagli osservatori della League One. Passa poi al Brentford prima di essere girato al Milton Keynes Dons dove si mette in luce e diventa protagonista nella promozione dei Dons in Championship. E il suo mito nasce proprio in quell’anno, quando ad agosto segna una doppietta nel 4-0 rifilato al Manchester United. Poi il passaggio al Wigan e il resto è storia. Will Grigg è entrato nel cuore dei tifosi e ancora oggi non smettono di cantare “Will Grigg’s on fire, your defence is terrified”.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 170 volte