Juve, zero tiri in porta. SkyTech spiega perché

Onestamente aspettarsi una partita spettacolare con una posta in palio così alta sarebbe stato abbastanza utpico. Per quella che è la tradizione del calcio italiano in generale soprattutto, per le pressioni che ne derivavano. Insomma vedere una Juve incapace di calciare verso la porta dell’avversario mai nella gara per la prima volta allo Stadium da quando è stato costruito (vale a dire dalla stagione 2011/12) è stato un evento, ma anche un dato significativo che fa riflettere. Insomma colpa della squadra di Allegri o merito del Napoli? Come sempre la verità sta nel mezzo, sicuramente si può dire che la Juventus non ha giocato a viso aperto e che il Napoli non è nel suo momento di maggiore brillantezza sotto il profilo del gioco ma la squadra di Sarri ha continuato, quantomeno, a proporre la sua idea di calcio fatta di palleggio, passaggi corti, tentativi di insinuarsi alle spalle delle linee avversarie per crearsi gli spazi necessari alla finalizzazione. Deve essere stato questo ad aver preoccupato, in maniera piuttosto evidente, Massimiliano Allegri che ha preferito giocare con un blocco squadra molto basso decidendo di sacrificare in maniera maggiore, rispetto alla normalità, fase di possesso e declinazioni offensive di tale possesso. Vediamo.

Fonte: SkySport

Commenti