Pedullà: “Chelsea stregato da Sarri. E c’è anche il Tottenham. I dettagli sulla clausola”

Ve ne avevamo parlato a gennaio e anche qualche mese fa, ci sono aggiornamenti importanti. Il Chelsea è rimasto letteralmente stregato dalla stagione di Maurizio Sarri, in modo particolare dall’ultima evoluzione, quella di Torino in casa della Juve di domenica scorsa. Alle prese con un contratto non in scadenza e pieno di tagliole con Antonio Conte, il Chelsea vuole andarci per ora con i piedi di piombo. Ma Sarri resta un candidato da tenere in forte considerazione. Ora non è il momento di approfondire, l’allenatore pensa soltanto alla cavalcata scudetto con il Napoli. Di sicuro era tutt’altro che scontata la firma-rinnovo qualche mese fa, contrariamente alle certezze assolute di un paio di fonti. E come si può notare, non ci sono firme. Aggiungiamo qualche altra cosa importante: l’Arsenal ha fatto sondaggi non approfonditi, quindi oggi non è in corsa; al Tottenham quello di Sarri è un profilo che piace parecchio; il Monaco ha spinto e poi si è fermato. E in ogni caso l’interesse del Chelsea è quello che oggi fa la differenza anche nella decisione dell’allenatore di aspettare. E’ rimasto deluso anche chi aveva annunciato un incontro tra Sarri e De Laurentiis dopo la sfida con la Juve, sarebbe impossibile oggi. Il Napoli continua a sperare, ma non è una situazione oggi semplice. A proposito del Tottenham: molto dipenderà da Pochettino e dalla sua conferma, l’attuale manager piace parecchio anche alla Juve, tuttavia in quest’ultimo caso bisogna attendere la decisione definitiva di Allegri o del club bianconero se la stagione non finisse nel migliore dei modi. Ricordiamo che la clausola di Sarri, otto milioni, scade il 31 maggio e il bonifico deve arrivare entro i primi dieci giorni di giugno. C’è ancora tempo, oggi precedenza alla volata scudetto…

Fonte: Alfredo Pedullà

Commenti