Gli interventi di Massimo De Santis e Ciro Venerato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Massimo De Santis, ex arbitro

“Sono in una forma strepitoso, potrei quasi arbitrare. La Var è un grande tesoro per gli arbitri se utilizzato bene e se lo critico è perché non viene utilizzato come dovrebbe. 

Orsato è molto bravo, ma ha iniziato ad arbitrare con sufficienza da quando ha saputo che parteciperà al Mondiale, ma sarà solo al Var. Inter-Juve non può mai essere sottovalutata e Orsato l’ha fatto. Non ha letto bene la partita perché si poteva anche dare il giallo a Vecino, non avrebbe portato a polemiche, ma se in quell’occasione ha dato il rosso, poi ci chiediamo perché non abbia utilizzato lo stesso metro di giudizio in tutta la partita. L’intervento di Pjanic quanto meno doveva essere punito con un giallo anche perché è stato il giocatore più falloso della Juventus. Espellere Pjanic non significava compensare.

Quando arbitravo, non c’era il Var, ma non mi nascondo e se negli episodi difficili il quarto uomo riusciva ad aiutarmi ero solo che felice.  

Duetto Allegri-Tagliavento? La battuta ci sta anche perché Tagliavento è convinto che le decisioni prese siano state tutte giuste”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista

“Il Napoli a Firenze non è mai sceso in campo e non so se si è svuotato dopo Inter-Juventus oppure dopo Juve-Napoli. Una grande squadra deve imparare a lasciarsi tutto alle spalle e ripartire.

Il Chelsea ha due problemi: ha un contratto importantissimo con Conte che deve rescindere e deve raggiungere la Champions. Al momento, quindi, non può bloccare Sarri ed ecco perché il club lavora su tre tavoli: Luis Enrique che resta il favorito, Ancelotti e Sarri. Sabato mattina Ancelotti ha chiamato Costacurta comunicandogli che non accetterà la Nazionale che quindi sarà affidata a Roberto Mancini che lascerà lo Zenit. Il Napoli, intanto, sta sondando vari allenatori, ma spera sempre di trattenere Sarri. Le piste esterne che stanno sondando Sarri e Giuntoli sono Emery e Fonseca, con Benitez che è una variabile impazzita. Tra le italiane, invece, ci sono Giampaolo, Inzaghi e Gasperini. De Laurentiis si muoverà seriamente solo dopo aver capito quale sarà il futuro di Sarri. Se l’allenatore toscano dovesse andare al Chelsea, Koulibaly lo seguirebbe con o senza Champions. 

Il Napoli non investirà più di 10 milioni per Rui Patricio e intanto continua a seguire la pista Leno”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti