Klopp: “Non siamo né il Chelsea, né il Barça”

Salah torna all’Olimpico

Impossibile non parlare di Mohamed Salah, alla vigilia del suo ritorno all’Olimpico. “Non gli ho insegnato di certo io a segnare, è stato bravo a crescere dopo tutte le esperienze, dall’Egitto alla Svizzera e ora è un idolo nazionale e può contare sul sostegno di tanti compagni che hanno piacere nel farlo segnare. Lui non è molto coinvolto nella fase difensiva ma abbiamo degli equilibri che ci permettono di sopperire a tutto questo” ha concluso l’allenatore.

Le parole di Wijnaldum

Prima di Klopp, ha presentato il ritorno con la Roma l’olandese Georginio Wijnaldum. “Non abbiamo fatto nulla di particolare rispetto al solito in vista di questa sfida, siamo soddisfatti di quanto abbiamo fatto all’andata: siamo contrariati per i gol presi nel finale, ma avremmo firmato tutti per il 5-2. Non temiamo un rilassamento, perché abbiamo già gestito il risultato con il Manchester City, poi conosciamo le qualità della Roma. Probabilmente col passare dei turni in Champions abbiamo acquisito anche maggiore fiducia, che ci ha permesso di esprimere il calcio che volevamo. Salah ci ha detto che sarà dura, ma il vero monito è stata la partita col Barcellona” ha dichiarato il giocatore.

Fonte: Sky

Commenti