Zhang in lacrime: “Finalmente”. VIDEO

A parlarne, più volte, era stato il presidente Massimo Moratti. Lui, che di passione interista se ne intende e che del figlio del patron interista Zhang Jindong ne ha sempre parlato benissimo. Qualche giorno fa (il 3 maggio), l’aveva rimarcato: “Steven è un bravissimo ragazzo, credo che venga la passione per le cose che capitano: le sofferenze danno attaccamento. Per la passione dobbiamo aspettare con calma, non possiamo pretendere che sia immediata”. Le lacrime spontanee, da tifoso vero, versate sul terreno di gioco dell’Olimpico dopo Lazio-Inter, fanno pensare che la passione interista del figlio di patron Jindong, sia ormai a livelli molto alti. Nonostante non sia nato in Italia. Nonostante non abbia discusso almeno una volta da piccino a scuola, con compagni di altre squadre. Dopo aver pianto, mentre attorno a sé si sprecava l’euforia dell’amministratore delegato Antonello, dei giocatori in festa, ha postato una grafica che mette fine a quell’hashtag di inizio stagione #Interiscoming. #Interishere. Ora c’è, ed è in Champions. “Una promessa è una promessa. Con l’impegno di tutti. Finalmente”.

Fonte: SkySport

Commenti