Klopp, canti alle 6 di mattina dopo la finale

Una sconfitta che brucia, proprio ad un passo dal sogno. Delusione difficile da digerire per il Liverpool, che nella finale di Champions League si è dovuto arrendere al Real Madrid. 3-1 il risultato finale allo stadio Olimpico di Kiev, con gli errori del portiere Karius decisivi per la caduta dei Reds. Un day after non semplice per i calciatori della squadra inglese, che prima di crollare sotto i colpi di Bale erano riusciti a rimettere in piedi la gara grazie alla rete di Mané. Nulla da fare dunque per Jurgen Klopp, che per la seconda volta in carriera (nella prima occasione sulla panchina del Borussia Dotmund) ha dovuto abbandonare il sogno di conquistare il più importante trofeo per club proprio all’ultimo atto. Nonostante la pesante sconfitta contro il Real, però, l’allenatore del Liverpool nelle ore successive alla gara ha reagito con molta filosofia.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 587 volte