Milan, Elliot minaccia di prendere possesso società

MILANO – Doppio attacco alla proprietà cinese del Milan: il fondo Elliott minaccia di prendere in mano la società, se non verrà rifinanziato a breve il club, mentre la trasmissione della Rai ‘Report’ dedica la trasmissione di stasera ai misteri mai chiariti del passaggio di proprietà della società rossonera, dal titolo “Il gioiello di famiglia”.

La lettera a mister Li – Secondo quanto si apprende, venerdì scorso il consiglio di amministrazione del Milan ha deliberato un aumento di capitale di ulteriori 10 milioni per coprire le prossime spese del club. I fondi devono arrivare entro questa settimana oppure il fondo Elliott denuncerà la violazione degli accordi per il prestito da 303 milioni ottenuto da mister Li per chiudere la compravendita con il gruppo Fininvest. Tecnicamente, il fondo Elliott potrà escutere le azioni avute in pegno l’estate scorsa quando ha concesso il finanziamento, a patto che i conti del Milan fossero sempre in una situazione positiva. E’ ovvio che l’iniziativa del cda vuole mettere mister Li di fronte a scelte non più rinviabili: se il Milan vuole evitare l’esclusione dalle Coppe, deve dimostrare solidità patrimoniale e questo comporta che la proprietà cinese sottoscriva al più presto un finanziamento con cui sostituire il debito contratto con Elliott. Fa parte della stretagia allo studio degli avvocati del Milan che servirà nella causa davanti all’Uefa. Nei giorni scorsi, Repubblica ha rivelato che mister Li ha rifiutato una offerta che valorizza il MIlan 450 milioni, debiti compresi; cifra da lui ritenuta troppo bassa, avendone chiesto almeno 750 per rientrare dal suo investimento.

Report e il “gioiello” di famiglia – I misteri sul patrimonio di Yonghong Li. La catena di controllo del Milan che approda nei paradisi fiscali. L’intervento di due finanzieri, napoletani di nascita ma basati a Londra, specialisti nello scontare in anticipo le fatture delle aziende sanitarie campane. E poi ancora il ruolo del fondo Elliott, alleato di Silvio Berlusconi e di Mediaset nella battaglia contro i francesi di Vivendi, ma decisivo per consentire alla proprietà cinese di chiudere l’operazione di compravendita e dare un grosso aiuto ai conti di Fininvest. Report, la trasmissione di inchiesta sulla Rai, torna sul passaggio del Milan, dalla holding della famiglia Berlusconi a uno sconosciuto, persino in Cina, uomo di affari con sede a Honk Kong. La trasmissione, in onda quest sera, ripercorre le vicende degli ultimi mesi e i personaggi che ruotano attorno alla vicenda, con un riassunto di tutto quanto emerso finora, puntando soprattutto sul fatto che del club rossonero si parli ormai quasi esclusivamente per le vicende e i “misteri” finanziari che non per le imprese sportive.

Milan, Mr Li e gli altri: i misteri della vendita del club nell’inchiesta di Reportin riproduzione…. Fonte: Repubblica.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 239 volte