Hamsik, il padre: “Marek ama Napoli, rispetterà il contratto”

Nel corso di Si Gonfia La Rete di Raffaele Auriemma, in onda su Radio CRC, è intervenuto Richard Hamsik, padre di Marek Hamsik.

“Marek si sta concentrando molto con la Nazionale. Aspetta ancora un’amichevole e il suo unico pensiero è fare bene con la sua Slovacchia. 

Se la mia azienda di prosecchi si espanderà in Cina? La proposta dei miei vini e dei miei prosecchi durante la partita della Nazionale, ieri, è stato semplicemente un gesto di cortesia nei confronti della Federazione. Era una banalissima questione interna, non sapremo cosa accadrà nel futuro. Dietro l’azienda c’è anche mia moglie.

Se Marek andrà in Cina? Come spesso ha ribadito su qualche quotidiano, è un giocatore del Napoli e si sente tale. Ha ancora tre anni di contratto con gli azzurri e come si svilupperà la cosa è ancora da vedere. Spesso i media si gettano in delle interpretazioni che non appartengono alla realtà.

Marek è molto dispiaciuto per non aver vinto lo Scudetto. Il futuro? Per adesso si può dire che ha un contratto che adempierà nel migliori dei modi.

La telefonata di Ancelotti? So di questa telefonata, me ne ha parlato stesso Marek. E’ rimasto contento del gesto fatto dall’allenatore, è stato tra i primi chiamati da Ancelotti. Il mister gli ha prospettato i propri progetti e quale sarà il ruolo di Hamsik nel suo nuovo Napoli. 

Se il Napoli vincerà lo Scudetto sono disposto ad ospitarvi tutti qui in Slovacchia, con l’unica condizione di dover portare anche il trofeo qui, come parte dell’arredo. 

Amo il calcio e viaggio tantissimo per seguire questo sport. Tutta la nostra famiglia amiamo tantissimo Napoli, Marek si è identificato con la città e il suo amore è anche il nostro. Undici anni passati qui significano tanto e Napoli farà sempre parte della nostra vita”. 

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti

Questo articolo è stato letto 620 volte