Follia Mondiale: ecco le figurine disegnate a mano

«Tutto è nato per gioco, alla vigilia di Brasile 2014», ci ha raccontato Alex. «Io e Sian eravamo al pub a bere qualcosa con degli amici, e un paio di loro stavano scambiando le loro figurine Panini. Ero geloso: a 10 anni non ero riuscito a finire l’album di Usa ’94 e mi prese una grande nostalgia»

Immaginiamo che le birre abbiano fatto il resto…

«È partita così una sfida: riuscire a finire un album senza spendere un penny, disegnando tutte le figurine. Abbiamo tirato fuori pennarelli e matite e ci siamo messi al lavoro, iniziando il giorno dell’inaugurazione della Coppa del Mondo 2014 con l’obiettivo di finire prima del calcio d’inizio della finale»

Un totale di… quante figurine?

«640 da completare in ​​32 giorni: 20 al giorno in media. È stato chiaro fin da subito che fossimo entrambi negati a disegnare, ma la reazione ai nostri scarabocchi è stata inaspettata. Inizialmente pensavamo che un po’ della nostra sana stupidità avrebbe divertito amici e parenti, ma ben presto ci siamo accorti che la gente ci seguiva su Twitter e commentava le nostre “opere”. In un paio di giorni eravamo sui giornali in Iran e Messico, Giappone e Belgio…»

E tutti facevano il tifo per voi!

«Sì, erano curiosi di vedere se riuscivamo a finire in tempo, e ci spingevano a non mollare. Alla fine abbiamo completato l’album circa 15 minuti prima dell’inizio della finale, il che significa che siamo riusciti anche a vedere una partita intera del Mondiale!»

Fonte: SkySport

Commenti