Al Mondiale arrivano i lozhki, le vuvuzela russe

In Sudafrica, nel 2010, avevano tramortito un po’ tutti. Un frastuono davvero mondiale. Impossibile non ricordare il suono della vuvuzela, quella simpatica trombetta di plastica entrata in tutti gli stadi sudafricani: un accompagnamento musicale senza precedenti. Un fastidio senza precedenti, quel sottofondo perenne, simile al barrito di un elefante o ad uno sciame di api arrabbiate.

Il Mondiale di Russia si appresta ad inserire un nuovo strumento, a quanto sembra, meno invasivo delle vuvuzela. Si tratta dei lozhki. In pratica, cucchiai. A vederli così, sembrerebbero proprio degli innocui cucchiai da insalata…. Saranno, invece, il nuovo strumento del tifoso “mondiale” made in Russia.

A distinguerli dai semplici cucchiai da cucina è la loro solidità: per evitare che si rompano vengono infatti utilizzati legni dalla corteccia spessa e dura come l’acero e la betulla. E ovviamente il suono cambia a seconda del materiale.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 311 volte