Girone A e B, la situazione a 90′ dal termine

Lunedì prenderà il via l’ultima giornata della fase a gironi dei Mondiali. Una giornata che vedrà coinvolti sia il girone A che il girone B, protagonisti rispettivamente alle 16 e alle 20. Le gare di ogni girone si giocheranno ovviamente in contemporanea per garantire che nessuna giochi conoscendo già il risultato dell’altra. Nel gruppo A il terzo e ultimo turno proporrà le sfide tra Arabia Saudita ed Egitto e tra la Russia e l’Uruguay. I padroni di casa, dopo un percorso di avvicinamento alla competizione più che negativo e caratterizzato da una serie di pessimi risultati, ha mostrato ben altra faccia quando si è entrati nel vivo del torneo e finora è una delle Nazionali che si è meglio comportata da quando la Coppa è cominciata. La selezione di Cuper non ha invece potuto usufruire al meglio del talento di Salah, rientrato in extremis e non al 100% dopo l’infortunio alla spalla subito nel corso della finale di Champions League. Le sfide del gruppo B vedranno invece contrapposte da una parte Iran e Portogallo e dall’altra Spagna e Marocco. Il grande protagonista di questo girone è stato senza dubbio Cristiano Ronaldo, già 4 volte a segno, mentre ci si aspettava più dalla squadra iberica, scossa dal cambio di commissario tecnico a poche ore dall’inizio del Mondiale, con Hierro che è subentrato all’esonerato Lopetegui.

La situazione nel girone A

Il gruppo A è praticamente definito in ogni sua forma. Le prime due giornate non hanno lasciato spazio infatti all’equilibrio che ci aspettava. La Russia, come scritto, ha rubato la scena sia nella partita inaugurale contro l’Arabia Saudita, terminata con un roboante 5-0, e sia contro l’Egitto, dove al temutissimo attaccante del Liverpool ha concesso solo il rigore del 3-1 finale che ha estromesso aritmeticamente gli egiziani dal Mondiale dopo la sconfitta inaugurale contro l’Uruguay, arrivata in pieno recupero. Stessa sorte è capitata all’Arabia Saudita, messa sotto dal gol di Suarez dopo la goleada subita contro i padroni di casa e già fuori dai giochi dopo due turni. A 90 minuti dal termine la classifica vede infatti la Celeste e la Russia in testa con 6 punti, irraggiungibili sia per i ragazzi guidati dal Ct Pizzi che per la Nazionale africana, ferme entrambe a 0 punti.

Chi passa come prima tra Russia e Uruguay

La sfida della Samara Arena tra Russia e Uruguay sarà decisiva per decretare la prima classificata e la seconda. Al momento le squadre sono a pari punti, ma i russi sono avanti in virtù della differenza reti: +7 quella totalizzata dai padroni di casa, grazie a 8 centri e appena un gol subito, mentre la Nazionale di Tabarez è a +2, con la porta ancora inviolata. I sudamericani saranno quindi costretti a vincere per volare agli ottavi come primi, altrimenti si dovranno accontentare della seconda posizione e affrontare agli ottavi la capolista del girone B.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 735 volte