Il presidente del Napoli, ieri sera, assente allo stadio di Trento: timore di una contestazione?

A quanto pare, ieri sera, il presidente De Laurentiis  non era presente allo stadio Briamasco di Trento per assistere al match amichevole contro il Carpi, formazione di serie B. Ma non è certo una novità, in quanto lo scorso anno. con la squadra, addirittura, in lotta per il titolo non c’era quasi mai, non era neanche a Torino quando gli azzurri espugnarono lo Stadium.  Ma in estate è diverso: a Dimaro, nel corso del  ritiro lui non perde un’occasione per farsi vedere e parlare e sparlare. Interviste tutti i giorni, anche più volte al giorno. Insomma  nella Val di Sole  il buon Aurelio  ama fare i bagni di folla ergendosi a primo attore, ma non poteva essere altrimenti visto che lui di cinema e di attori se ne intende. E’ancora vivo l’eco delle sue dichiarazioni al veleno contro quei poveri giornalisti che per sbarcare il lunario, fanno onestamente il loro lavoro, e non meritano di essere  trattati come pezze da piedi, Offese anche verso i tifosi, rei di voler sognare. Quest’ultima sparata non è certamente andata giù a molti. Anche nella sede del ritiro, dopo quelle uscite a sproposito, ci sono state delle contestazioni. Probabilmente ieri presentarsi allo stadio sarebbe stato pericoloso Allo stadio, infatti, non ci vanno solo le famiglie come succede a Dimaro, e soprattutto non ci sono neanche le guardie del corpo che possono proteggerlo da tutto e tutti. I tifosi sugli spalti non possono essere controllati come accade negli store . Qualche coro di protesta nei suoi confronti  poteva anche scapparci, meglio evitare allora, avrà mormorato tra sé e sé il patron. Forse, a breve,  verremo a sapere che ieri non era allo stadio perché preso da mille impegni non ultimo il calciomercato. Ma al momento la sua assenza sugli spalti qualche piccolo dubbio lo fa sorgere e come.

Commenti