Fiorentina come il Giappone: pulisce e ringrazia

A Duisburg la Fiorentina è riuscita a vincere due volte, dentro e fuori dal campo. I viola hanno portato a casa la Cup of Traditions, competizione riservata alle sole squadre che hanno almeno cinquant’anni di militanza nei rispettivi campionati maggiori. Dopo aver alzato la coppa, i viola si sono resi protagonisti di un bellissimo gesto. La squadra di Stefano Pioli, infatti, ha pulito tutto lo spogliatoio prima di lasciarlo, riservando un messaggio all’organizzazione: “Grazie per l’ospitalità, Duisburg!”. Un gesto che ricorda molto quello fatto dal Giappone, che aveva ringraziato l’organizzazione di Russia 2018 dopo essere stato eliminato agli ottavi di finale dal Belgio, capace di rimontare dallo 0-2 al 3-2 contro la Nazionale nipponica. Questa volta è stata la Fiorentina a far parlare di sé, per aver pulito lo spogliatoio e aver ringraziato l’organizzazione della Cup of Traditions. Un gran bel gesto da parte della società viola.

Le partite

E anche in campo la Fiorentina ha fatto una bellissima figura, riuscendo alla fine a vincere il torneo. Grande protagonista il portiere Lafont, capace di trascinare i suoi parando ben tre calci di rigore in due sfide. In semifinale, infatti, i viola hanno pareggiato per 0-0 contro i padroni di casa del Duisburg, vincendo poi 4-2 ai rigori proprio grazie a due parate del portierino classe 1999. In finale, invece, la squadra di Stefano Pioli ha vinto 9-8, sempre ai calci di rigore, contro gli inglesi del Fulham, con Lafont decisivo con una parata decisiva. I viola hanno poi alzato il trofeo, vincendo anche in quanto a stile per il gesto fatto poi negli spogliatoi.

Fonte: SkySport

Commenti