Milan-Tottenham: probabili formazioni e orari

Dopo la sconfitta infinita ai calci di rigore contro il Manchester United, il Milan torna in campo per la seconda partita della sua International Champions Cup. Direttamente da Minneapolis, i rossoneri affronteranno il Tottenham di Mauricio Pochettino, che dopo aver battuto la Roma per 4-1 è stato a sua volta battuto dal Barcellona ai rigori dopo il 2-2 dei tempi regolamentari. La partita si disputerà nella notte tra martedì 31 luglio e mercoledì 1 agosto a partire dalle 2.30 e verrà trasmessa in diretta su Sky Sport Uno. Un’occasione per vedere in campo i ragazzi di mister Rino Gattuso, che poi domenica chiuderanno la loro tournée affrontando il Barcellona.

La probabile formazione del Milan

Dopo aver svolto allenamento al mattino e, per alcuni dei rossoneri, visitato il centro sportivo dei Minnesota Vikings nella giornata di sabato, i rossoneri sono tornati ad allenarsi duramente per una doppia seduta, la prima al National Sport Center, la seconda allo US Bank, stadio-gioiello di Minneapolis costato un miliardo di dollari. La formazione di Gattuso dovrebbe essere simile a quella che ha affrontato lo United, anche se al gruppo si sono aggiunti i nazionali Ricardo Rodriguez, Cristian Zapata e André Silva.

Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Antonelli; Kessie, Locatelli, Bertolacci; Suso, Cutrone, Calhanoglu.

La probabile formazione del Tottenham

Di nuovo in campo anche il Tottenham, sconfitta anche lei ai rigori dal Barcellona dopo aver ripreso la partita da un doppio svantaggio. Tanti giovani in campo specialmente tra difesa e centrocampo, in particolare dopo il problema accusato da Moussa Sissoko nel match con il Barca. Davanti, però, ci sono i titolari in attesa dei rientri di Dele Alli e Harry Kane: Son, Eriksen e Lucas Moura dovrebbero essere i prescelti alle spalle della punta Fernando Llorente, autore di una doppietta contro la Roma.

Tottenham (4-2-3-1): Gazzaniga; Aurier, Carter-Vickers, Sanchez, Walker-Peters; Amos, Skipp; Son, Eriksen, Lucas Moura; Llorente.

Fonte: SkySport

Commenti