Squadre B, storico esordio in coppa Italia

Il risultato per una volta è davvero l’ultima cosa a cui pensare. La sfida di coppa Italia di serie C tra la Juventus under 23 e il Cuneo infatti segna l’inizio di una nuova fase del calcio del nostro Paese; prima gara ufficiale per una squadra B collegata a un club italiano. Un evento a cui i bianconeri tenevano molto, tanto da mandare sulle tribune dello stadio “Giuseppe Moccagatta” di Alessandria buona parte della dirigenza. Beppe Marotta e Fabio Paratici su tutti, ma anche il nuovo mister della Primavera Fabio Baldini e il team manager Gianluca Pessotto; alcuni dei tanti artefici che hanno lavorato e contribuito a mettere in piedi la Juventus B. Una partita storica dunque, legata al nome di Luca Zanimacchia; l’ala destra classe 1998 che al 30’ ha realizzato la prima bellissima rete della squadra under 23 che è risultato decisivo sulle sorti del match. Cuneo battuto 1-0 davanti a circa 500 persone, tante famiglie e alcuni tifosi arrivati anche da Torino in quello che sarà lo stadio di casa per i bianconeri (nonostante i malumori dei supporter dell’Alessandria); primo acuto di un gruppo di ragazzi che in Italia si ritrova a ricoprire una veste che grazie a loro non sarà più inedita nel nostro campionato. Adesso la sfida con l’Albissola per giocarsi la qualificazione in coppa Italia e poi il lungo campionato di serie C, anch’esso disputato per la prima volta vestendo i panni della società satellite. 

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 787 volte