Decide Lacazette, festa Arsenal: 3-2 al Cardiff

Tre punti per l’Arsenal al Cardiff City Stadium, seconda vittoria di fila per Emery che archivia il difficile inizio di stagione. Dopo gli stop inaugurali contro Manchester City e Chelsea, seguiti dal 3-1 rifilato al West Ham nel derby, i Gunners espugnano il campo dei gallesi portandosi a quota 6 punti in classifica. Determinante il 3-2 finale, punteggio che ribadisce la tendenza di questa Premier League: londinesi sempre a segno con marcatori differenti, festival del gol che stavolta ha premiato Mustafi ed Aubameyang prima di Lacazette. Cede nel finale la squadra di Warnock, lontana 57 anni dall’ultimo successo contro l’Arsenal: sono 2 i punti del Cardiff, quantomeno sbloccatosi sotto porta alla 4^ giornata di campionato.

Il racconto del match

Gara da ex per Aaron Ramsey, 4° match consecutivo da titolare invece per il classe 1999 Guendouzi sulle orme di altri teenagers in erba nella storia del club (Anelka, Fabregas e Djourou). Fischio d’inizio al Cardiff City Stadium ed è subito evidente il pressing altissimo invocato da Warnock mirato in primis su Cech: chissà che i gallesi non cerchino un altro errore sulla scia di Alisson in Leicester-Liverpool. Sbavatura che puntualmente arriva al 7’ quando il portiere dei Gunners serve involontariamente Arter, alta però la conclusione del centrocampista di casa. Meglio l’Arsenal per chance all’attivo nei primi 45’: Etheridge è attento su Ramsey, poi Mustafi spara alto nel cuore dell’area. Due giri di lancette più tardi è Bellerin a provarci, occasione dalla quale nasce il corner che vale l’1-0: Xhaka scodella al centro per l’accorrente Mustafi che di testa non sbaglia. Il Cardiff accusa il colpo, traballa sull’inserimento di Monreal (sbaglia Ecuele Manga) ma punge di rimessa con Ward e Hoilett. Buoni ritmi fino alla mezz’ora e nuove palle-gol targate Xhaka e Reid, quest’ultimo spettacolare in rovesciata senza inquadrare lo specchio. Precisione che non manca invece a Lacazette fermato solo dal palo al 33’ con Etheridge battuto. Sotto gli occhi di Ryan Giggs, Ct gallese e vecchia gloria del Manchester United, la squadra di Emery pare in controllo del match ma deraglia sulle fiammate gallesi: Arter calcia altissimo da posizione invitante, non sbaglia piuttosto il compagno di reparto Camarasa dagli sviluppi di un cross di Bennett. Si tratta del primo gol del Cardiff in campionato, è l’1-1 agguantato prima dell’intervallo.

La ripresa si apre con un altro errore coi piedi di Cech, praticamente una fotocopia del copione d’inizio match. Arsenal più intraprendente ma ancora lontano dall’identità pretesa da Emery: se da corner gli inserimenti di Mustafi rappresentano una minaccia, le situazioni da palla inattiva nella propria area pesano eccome in chiave difensiva. Al 54’ il centrale tedesco cerca il bis negato da Etheridge, peccato che la manovra risulti lenta e prevedibile. A spezzare le difficoltà provvede quindi Aubameyang, autore dello splendido 2-1 dalla distanza dopo una combinazione con Lacazette. I Gunners collezionano ammonizioni e vanno a incassare il nuovo pareggio del Cardiff, ovviamente da situazione da fermo: precisa la torre di Morrison per la testa di Ward che non sbaglia. È l’estro dei singoli a sigillare la vittoria dell’Arsenal in Galles, merito di Lacazette che da posizione defilata scaglia un destro sotto la traversa a sorprendere Etheridge. Attenta la gestione nei minuti finali con l’ultimo brivido targato Morrison al 93’. La spuntano i londinesi di Emery, manager che inizia a raccogliere i primi risultati della sua gestione.

Fonte: Sky

Commenti