UEFA Nations League al via, tutto quello che c’è da sapere

Nations League al via, domani partirà il torneo fra squadre nazionali europee pensato dall’UEFA. Tutto pronto a partire, curiosità e anche qualche dubbio accompagnano la neonata competizione pensata per riempire anche al meglio anche gli anni in cui non sono previsti Europei e Mondiali. Il Comitato Esecutivo UEFA ha istituito quindi la Nations League assecondando la volontà di tutte le componenti calcistiche che volevano competere con le avversarie andando oltre le amichevoli – spesso prese poco sul serio ma che comunque non spariranno.

La formula

Così è nato il nuovo torneo caratterizzato da promozioni e retrocessioni, che sostituirà la maggior parte delle gare senza nulla in palio. Fascino sì, ma anche la garanzia di una maggiore qualità delle gare a livello delle nazionali con una squadra vincitrice per ogni anno dispari, quando – appunto – non sono previste le competizioni maggiori. A partecipare saranno tutte le federazioni affiliate all’UEFA, le 55 nazioni sono state suddivise in quattro Divisioni (A, B, C, D) in base alla posizione nel ranking per nazionali alla fine delle qualificazioni europee per la Coppa del Mondo FIFA 2018 (il 11 ottobre 2017).
La Divisione A comprende le prime 12 squadre mentre le 12 successive formano la Divisione B, le 15 successive la Divisione C e le ultime 16 la Divisione D. Le Divisioni A e B sono formate da quattro gironi da tre squadre. La Divisione C comprende un girone da tre squadre e tre gironi da quattro. La Divisione D è costituita da quattro gironi da quattro squadre. Dopo l’inizio della prima edizione, poi, si applicherà un sistema di promozioni e retrocessioni tra le varie divisioni e le classifiche della UEFA Nations League determineranno le teste di serie per le future gare di qualificazione europee.

Le divisioni

A gennaio sono state formate le divisioni, con la nuova Italia di Mancini inserita nel gruppo 3 insieme a Polonia e Portogallo. Questo il quadro completo:

DIVISIONE A
Gruppo 1: Olanda, Francia, Germania
Gruppo 2: Islanda, Svizzera, Belgio
Gruppo 3: Polonia, Italia, Portogallo
Gruppo 4: Croazia, Inghilterra, Spagna

DIVISIONE B
Gruppo 1: Repubblica Ceca, Ucraina, Slovacchia
Gruppo 2: Turchia, Svezia, Russia
Gruppo 3: Irlanda del Nord, Bosnia, Austria
Gruppo 4: Danimarca, Irlanda, Galles

DIVISIONE C
Gruppo 1: Israele, Albania, Scozia
Gruppo 2: Estonia, Finlandia, Grecia, Ungheria
Gruppo 3: Cipro, Bulgaria, Norvegia, Slovenia
Gruppo 4: Lituania, Montenegro, Serbia, Romania

DIVISIONE D
Gruppo 1: Andorra, Kazakhstan, Lettonia, Georgia
Gruppo 2: Moldova, San Marino, Lussemburgo, Bielorussia
Gruppo 3: Malta, Kosovo, Isole Faroe, Azerbaijan
Gruppo 4: Armenia, Liechtenstein, Gibilterra, Macedonia

Il calendario

Come detto il calendario seguirà quello delle pause delle nazionali e dopo sei giornate ci sarà il sorteggio per la fase finale che metterà ordine dopo i risultati delle prime gare. 
Ecco il calendario (diviso per gruppi) con la prima storica gara prevista per domani tra i campioni del mondo della Francia e la Germania.

Gruppo 1
6 settembre, ore 20.45: Germania v Francia
9 settembre, ore 20.45: Francia v Olanda
13 ottobre, ore 20.45: Olanda v Germania
16 ottobre, ore 20.45: Francia v Germania
16 novembre, ore 20.45: Olanda v Francia
19 novembre, ore 20.45: Germania v Olanda

Gruppo 2
8 settembre, ore 20.45: Svizzera v Islanda
11 settembre, ore 20.45: Islanda v Belgio
12 ottobre, ore 20.45: Belgio v Svizzera
15 ottobre, ore 20.45: Islanda v Svizzera
15 novembre, ore 20.45: Belgio v Islanda
18 novembre, ore 20.45: Svizzera v Belgio

Gruppo 3
7 settembre, ore 20.45: Italia v Polonia
10 settembre, ore 20.45: Portogallo v Italia
11 ottobre, ore 20.45: Polonia v Portogallo
14 ottobre, ore 20.45: Polonia v Italia
17 novembre, ore 20.45: Italia v Portogallo
20 novembre, ore 20.45: Portogallo v Polonia

Gruppo 4
8 settembre, ore 20.45: Inghilterra v Spagna
11 settembre, ore 20.45: Spagna v Croazia
12 ottobre, ore 20.45: Croazia v Inghilterra
15 ottobre, ore 20.45: Spagna v Inghilterra
15 novembre, ore 20.45: Croazia v Spagna
18 novembre, ore 20.45: Inghilterra v Croazia

Sorteggio fase finale: inizio dicembre 2018

Semifinali
5 giugno, orario da definire: semifinale 1
6 giugno, orario da definire: semifinale 2

Finali
9 giugno, orario da definire: finale per il terzo posto
9 giugno, orario da definire: finale Nations League 2019
Le squadre inquadrate nei gironi da tre giocheranno solo quattro delle sei giornate del calendario.

Commenti

Questo articolo è stato letto 797 volte