Galliani: “Monza? Con Silvio nostalgia del calcio”

Astinenza da calcio. Monza una nuova Itaca. E l’arrivo del duo Silvio più Adriano che in Serie C sta causando “lo stesso effetto che Cristiano Ronaldo ha generato sulla Serie A”. Parola sua, di Adriano Galliani, che nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera racconta le ragioni del grande ritorno suo e di Berlusconi nel mondo del calcio, dopo la cessione del Milan dell’aprile 2017. Motivo numero uno? Semplice: “Avevamo venduto il Milan da poco e il calcio ci mancava parecchio. Parlando del più e del meno con il presidente tempo fa balenammo l’ipotesi di acquistare un altro club”. Scelta facile quella del Monza: “L’unica squadra che non avrebbe cancellato il rapporto unico con il Milan. Berlusconi in questi mesi ha rifiutato diverse offerte per acquisire squadre, io ho declinato incarichi in più di una società. Il presidente abita a tre chilometri dal Brianteo (lo stadio di casa, ndr), io in quella città sono nato, cresciuto e ho iniziato la mia carriera dirigenziale. Ci sentiamo veramente come Ulisse che torna a Itaca”.

Fonte: Sky

Commenti