Champions, cannonieri all time: regna CR7

La rovesciata di Cristiano Ronaldo, quella di Bale, il destro di Milito, le reti di rapina di Inzaghi, i gol a giro di Del Piero, la punizione di Totti, il mancino al volo di Zidane. Di gol belli e memorabili in Champions League se ne sono visti tanti, tantissimi e ancora oggi, a distanza di settimane, mesi e anni è impossibile cancellarli dalla mente. Lo scorso torneo si è chiuso con ben 401 realizzazioni in 125 partite, per una media del 3,21 a match, ma a metterci lo zampino nelle partite clou sono spesso gli stessi protagonisti che, nel corso degli anni, hanno scalato le gerarchie salendo nelle parti più alte della classifica marcatori. Dopo 63 tornei disputati a guidare la graduatoria dei cannonieri all time è Cristiano Ronaldo, autore di 120 reti, 15 delle quali messe a segno nel 2017-18. L’attaccante portoghese è stato il capocannoniere delle ultime sei stagioni (con il record di 17 centri nel 2013-14), oltre al 2007-08, ma il primato nel 2014-15 l’ha condiviso con Neymar e Messi. La Pulga ha fatto più gol di tutti dal 2008 al 2012 e si piazza secondo nella classifica generale, con 100 reti in tutta la carriera. A completare il podio ci pensa un calciatore non più in attività, Raul Gonzalez Blanco, a segno 71 volte, delle quali 66 in maglia Real e le restanti con quella dello Schalke 04. Alle sue spalle a quota 56 l’attuale punta dei Blancos, Karim Benzema, in compagnia di un altro ex centravanti del club spagnolo, Ruud van Nistelrooy, che ha fatto le fortune, però, anche di Psv Eindhoven e soprattutto Manchester United. Thierry Henry resta l’unico, infine, con almeno 50 centri nella competizione europea per club più importante.

Per trovare un italiano bisogna scendere fino alla posizione numero undici, dove c’è Pippo Inzaghi, autore di 46 centri complessivi. I due gol più importanti dell’ex centravanti del Milan sono arrivate nella finale di Atene, decisive per battere il Liverpool e riscattare il ko rimediato in rimonta due anni prima. Inzaghi rischia di essere sorpassato da Robert Lewandowski, fermo a quota 45, con la possibilità però di poter aggiornare e migliorare le proprie statistiche. Ha chiuso, invece, a 42 la propria avventura continentale Alex Del Piero, unico italiano capace di vincere la classifica marcatori nella moderna Champions League. Nella stagione 1997-98 l’ex Juve chiuse con 10 reti, insufficienti però per vincere la Coppa dopo la sconfitta di misura in finale contro il Real Madrid.

La classifica marcatori all time della Champions League:

1. Cristiano Ronaldo: 120 gol
2. Messi: 100 gol
3. Raul: 71 gol
4. Benzema: 56 gol
4. van Nistelrooy: 56 gol
6. Henry: 50 gol
7. Di Stefano: 49 gol
8. Shevchenko: 48 gol
8. Ibrahimovic: 48 gol
10. Eusebio: 47 gol
11. Inzaghi F.: 46 gol
12. Lewandowski: 45 gol
13. Drogba: 44 gol
14. Del Piero: 42 gol
14. Muller T.: 42 gol
16. Puskas: 35 gol
17. Muller G.: 34 gol
17. Morientes: 34 gol
19. Cavani: 32 gol
20. Gento: 32 gol

Fonte: Sky

Commenti