Youth League, Petrelli lancia la Juve: Valencia ko

Primo tempo

Pronti via e la Juventus prende subito in mano il pallino del gioco, rendendosi pericolosa dalle parti di Sanchez con le progressioni di Moreno e le giocate di Fagioli. Intorno al quarto d’ora di gioco, il Valencia prova a rispondere con Garcia, ma il suo traversone si spegne tra le braccia di Loria. Dieci minuti più tardi, i padroni di casa si divorano il gol del vantaggio con Campos, che a porta vuota manda la palla clamorosamente oltre la traversa. La Juve non riesce a reagire, così ne approfitta ancora il Valencia per sfiorare l’1-0. Jimenez Garcia scappa ad Anziolin, ma il difensore bianconero riesce a fermare l’avanzata dell’avversario proprio un attimo prima che calci a rete. I bianconeri barcollano, ma si salvano anche pochi minuti più tardi, quando la traversa respinge la punizione di Lee. Prima della fine del primo tempo, c’è spazio per l’occasione più nitida della Juventus: Moreno calcia da posizione defilata, la palla assume però una traiettoria velenosa che costringe Sanchez a deviare in angolo. Sugli sviluppi del corner, Caviglia prova a sorprendere tutti sul primo palo, ma la difesa spagnola respinge.

Secondo tempo

Al rientro in campo Baldini opera subito la prima sostituzione, mandando in campo Morrone per Makoun. La prima azione pericolosa della ripresa porta ancora la firma del Valencia: Lee manda Fernandez a tu per tu con Loria, ma la conclusione dello spagnolo è fuori misura. I bianconeri provano a reagire affidandosi a Moreno e al solito Fagioli, ma la difesa del Valencia fa buona guardia, neutralizzando tutti i pericoli. Intorno all’ora di gioco, trema ancora la porta di Loria, che vede respingere dal palo l’ennesimo tiro dalla distanza di Lee. Proprio nel momento migliore degli spagnoli però, ecco il gol della Juventus con Petrelli, abile a ribadire in rete una palla vagante in area di rigore. Baldini prova a difendere il vantaggio inserendo Frederiksen e Francofonte al posto di Portanova e Moreno, stanchissimi dopo una gara dispendiosa. Il tempo passa, l’agonismo sale e a farne le spese sono Lee e Morrone, ammoniti entrambi per falli di gioco. A cinque minuti dalla fine, il Valencia protesta per un presunto tocco con il braccio in area bianconera su un traversone dalla destra. Il direttore di gara non ha dubbi e fa cenno di proseguire. Nel finale, gli spagnoli provano il tutto per tutto, ma l’occasione più ghiotta ce l’ha tra i piedi Frederiksen, che si fa murare la conclusione dall’ottimo Sanchez. Dopo due minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine dell’incontro, regalando così alla Juventus la prima vittoria di questa nuova edizione di Youth League.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 62 volte