ALTRI SPORT & VARIELE ALTRE DI A

Gattuso: “Non siamo grande squadra, manca cinismo”

Un’altra rimonta subita per il Milan, che nonostante un ottimo primo tempo e tante occasioni create non riesce ad uscire vincitore dalla trasferta di Empoli. Ai microfoni di Sky Sport tutto il rammarico di Gattuso: “Non solo il primo tempo, anche nel secondo abbiamo creato tanto. L’errore tecnico sul rigore ci può stare, è un momento in cui gli errori li stiamo pagando a caro prezzo: per me – ha aggiunto Gattuso – il rammarico più grande è non riuscire a chiudere le partite. Oggi abbiamo creato tanto, abbiamo tirato in porta 17/18 volte nonostante ci mancasse un giocatore importante come Higuain, ma siamo qui nuovamente a parlare di una partita sfortunata. Dobbiamo lavorare e migliorare nella fase realizzativa, è un aspetto nel quale stiamo facendo molta fatica”.

“Non siamo ancora una grande squadra”

Un pareggio che lascia il Milan (seppure con una partita in meno) con soltanto 6 punti in classifica: “Pesa guardarla? Quando sistematicamente si commette qualche errore di troppo e non si riesce a vincere pur giocando bene, un po’ di tranquillità si perde e questo non possiamo nasconderlo. Ma lavoro con ragazzi intelligenti, dobbiamo stare tranquilli e continuare a lavorare”. Gattuso “assolve” Romagnoli per l’errore che ha portato al rigore per l’Empoli: “A lui non devo dire niente, altrimenti dovrei parlare anche con chi ha sbagliato le occasioni davanti al portiere. Gli errori ci stanno, l’importante è farne il meno possibile. Caldara? Per ora è infortunato, ma avrà i suoi spazi”. Per Gattuso il salto di qualità non è stato ancora fatto: “Le grandi squadre quando devono vincere lo fanno? Noi non siamo una grande squadra, dobbiamo essere più cinici, dobbiamo crescere e limare qualche errore. Se continueremo a giocare così i risultati arriveranno”. Infine, Gattuso dà un aggiornamento sulle condizioni di Higuain: “Speriamo ce la faccia con il Sassuolo, il problema non è gravissimo. I dottori lo valuteranno domani”.

Fonte: SkySport

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui