A colazione con Mou: conferenza stampa alle 8

Il peggior inizio di campionato del Manchester United dalla stagione 1989/90 e il peggiore personale per José Mourinho come allenatore. Dopo aver racimolato appena 10 punti in 7 partite ed esser stato eliminato dalla Coppa di Lega per mano del Derby County (squadra di Championship), senza contare le voci del rapporto compromesso con Paul Pogba e una vittoria che – tra tutte le competizioni – manca da quattro partite, lo ‘Special One’ non sa più davvero come fare per dare una svolta a questa stagione. O forse sì. L’ultima trovata del portoghese infatti è stata anticipare la conferenza di presentazione del match in programma sabato alle 17.30 inglesi contro il Newcastle… alle 8.00 di domattina! Un orario certamente insolito per questo tipo di conferenze, che in Inghilterra normalmente si svolgono nel primo pomeriggio della vigilia della partita intorno alle 14.00 o alle 15.00. Come consuetudine anche per i Red Devils stessi.

Il presentimento dei detrattori di Mou

Negli ultimi tempi non sembra essersi incrinato solo il feeling con Pogba. Ma anche quello con la stampa, come spesso è accaduto in passato a Mourinho nei momenti di crisi. D’altronde si sa: il portoghese è uno che sa rispondere a tono anche alle domande più scomode. Proprio per questo, alcuni maligni affermano che il cambio di orario della conferenza di domani sia stato pensato da Mou come una specie di ‘castigo pre addio’ proprio verso i giornalisti. Soprattutto considerando le voci che continuano a susseguirsi in Inghilterra, ovvero di possibile ultima apparizione dell’ex manager del Chelsea, tra le altre, sulla panchina dello Utd in caso di mancata vittoria contro il Newcastle. Ovviamente, al momento, non esiste nessuna connessione esplicita tra il cambio di orario e il possibile addio di Mourinho, ma i suoi detrattori non hanno aspettato molto prima di collegare le due cose. C’è addirittura chi come Paul Hirst, giornalista del ‘The Times’, ha ironizzato sull’accaduto tramite il proprio account Twitter ipotizzando che lo ‘Special One’ si presenti in sala stampa con una tazza di cereali con sé visto l’orario da colazione. Insomma, la verità riguardo a questa inconsueta conferenza stampa si saprà solamente nelle prossime ore, ma di certo Mourinho per dar una svolta a questa stagione avrà bisogno di ben altro e in particolare di tornare alla vittoria a partire proprio da sabato contro il Newcastle.

Fonte: Sky

Commenti