Cremonese, esonerato Mandorlini: favorito Di Carlo

Non è bastato ad Andrea Mandorlini il pareggio per 1-1 al Bentegodi contro l’Hellas Verona per evitare l’esonero, la Cremonese ha deciso per il cambio nonostante il punto conquistato contro i gialloblù. Ci si aspettava evidentemente di più dalla squadra grigiorossa, al momento undicesima in classifica con 12 punti in campionato dopo dieci giornate. Andrea Mandorlini paga il rendimento negativo dell’ultimo periodo, la Cremonese infatti non vince da ben cinque partite. L’ultimo successo lo scorso 26 settembre, per 2-0 in casa contro il Cosenza. Poi due pareggi per 0-0 contro Ascoli e Salernitana, le sconfitte contro Benevento e Venezia e l’ultimo 1-1 contro l’Hellas Verona. Appena tre punti conquistati nelle ultime cinque gare di campionato, rendimento che ha portato alla decisione di cambiare allenatore. Questo il comunicato della squadra grigiorossa: “L’U.S. Cremonese comunica di aver sollevato l’allenatore Andrea Mandorlini dalla guida tecnica della prima squadra. Proprietà e società ringraziano il signor Mandorlini e il suo staff per il lavoro svolto con impegno e professionalità sin dall’arrivo a Cremona e augurano loro le migliori fortune per il prosieguo della carriera”.

I quattro nomi per il dopo-Mandorlini

Sono quattro i nomi in lista per la successione. La società grigiorossa vorrebbe provare a convincere Davide Nicola, che però al momento sembra intenzionato ad aspettare una squadra di Serie A. Un altro nome valutato è quello di Mimmo Di Carlo, ci sono stati già dei contatti in attesa della decisione definitiva. In seconda fila ci sono Cosmi e Calabro, dietro però i primi due nomi. Considerando la volontà di Serie A di Nicola, Di Carlo sembra essere il favorito anche perché ha già allenato alcuni calciatori in rosa come Piccolo, Greco e Paulinho. 

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 543 volte