LE INTERVISTE – Genoa, Juric: “Sconfitta che brucia. Frenati dal campo”

Un bel primo tempo, poi la pioggia e il buio. Al Genoa non è riuscito riscattare la batosta subita a San Siro nell’ultimo turno di campionato. La vittoria manca dallo scorso 30 settembre (1-2 a Frosinone), poi sono arrivati due pareggi e tre sconfitte. Colpa di un calendario crudele, sicuramente. Anche di un po’ di sfortuna, forse: “Abbiamo fatto un grande primo tempo – ha commentato Ivan Juric nel post gara ai microfoni di Sky Sport – la squadra ha giocato meglio di quanto si possa dire. Nella ripresa, come è normale che sia, loro hanno messo più pressione e non riuscivamo più a ripartire. Certo, anche il campo ha contribuito. Fino a quando è stato in buone condizioni, abbiamo incassato molto poco, dopo ci ha penalizzato”.

“Sconfitta che brucia, ci mancano punti”

Parole amare, dunque. Da quando ha sostituito Ballardini non è arrivata ancora una vittoria e questo Juric lo sa: “Dispiace aver peso questa partita. Brucia, perché non lo meritavamo al di là della forza del Napoli che conosciamo tutti. Poi così, all’ultimo minuto e con un autogol. Contro gli azzurri ci sono momenti in cui puoi fare male e altri in cui puoi soffrire di brutto. Detto questo, non credo che il Napoli abbia creato molte occasioni, non abbiamo subito tanto. C’è grande rammarico per questo risultato, dietro al quale ci sono molte cose positive”. La cosa che più preoccupa di questo Genoa sono le prestazioni. Molto diverse fra di loro: “Contro l’Udinese abbiamo giocato molto bene, potevamo portarci agilmente sul 2-0. Con il Milan abbiamo mollato solo nel finale, mentre alla gara con l’Inter siamo arrivati stanchi, avendo riposato un giorno in meno rispetto a loro. Le altre partite sono state giocate bene da noi, ci mancano secondo me diversi punti”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 1057 volte