Investire nel calcio italiano conviene: l’analisi

Investimenti, fondi, asset, Foreign Ownership e Multiple Club Ownership. Industria applicata al mondo del calcio e al sistema calcio. Un nuovo universo raccontato da chi lo conosce molto bene. Perché oggi conviene comprare un club in Italia? Milan-Elliott, come mai il fondo americano ha cambiato le proprie strategie? E ancora: il modello (vincente) della Red Bull, il nuovo calcio che saluta i proprietari innamorati della propria squadra per dare il benvenuto agli investitori e il “franchising” del pallone: sapete quante squadre passione il fondo Abu Dhabi United Group oltre al Manchester City? Lo hanno spiegato loro, intervenuti negli studi di Sky Sport 24: Pierfilippo Capello e Andrea Bozza, entrambi esperti di diritto sportivo.

Comprare in Italia? Conviene

Il ritornello è ormai quello che sentiamo da molti anni: il calcio italiano, dal punto di vista sportivo, è in crisi. Di campioni, di qualità e di appeal. Lo stesso vento che negli ultimi tempi sembra però essere cambiato di nuovo, in positivo. La Juve pigliatutto che arriva al fenomeno CR7, l’Inter di nuovo in formato Champions, la Roma che in quella coppa raggiunge una storica semifinale o il Milan dove sembra oggi respirarsi un’aria nuova. Sì, ma dal punto di vista industriale cosa succede realmente? Risponde Pierfilippo Capello: “Succede che comprare in Italia è estremamente interessante per un investitore straniero, perché molti degli asset sono oggi sottovalutati”. Il punto è semplice: “Ora si possono comprare squadre italiane, e con bilanci quasi in ordine, investendo somme con le quali all’estero, in campionati più blasonati, non ti avvicini nemmeno alla cifra richiesta. È proprio sul traino della Juve, del Milan con Elliott, dell’Inter di Suning o della stessa Roma che in poche stagioni si possono avere ottimi riscontri”. I vantaggi sono allora tanti, spiegano i due esperti, compresi quelli sottolineanti anche da Andrea Bozza: “Non dimentichiamoci che per un investitore straniero uno dei problemi principali è capire chi possa rappresentare al meglio il suo lavoro, ebbene oggi, grazie al trattamento fiscale agevolato di alcuni top manager che vengono a lavorare in Italia, l’investitore straniero può portare con sé più persone di fiducia per il proprio progetto”.

Fonte: SkySport

Commenti