Volpecina: “Non venderei mai Diawara”

In diretta a “Un Calcio Alla Radio” , trasmissione condotta da Umberto Chiariello su Radio CRC  Targato Italia, è intervenuto Giuseppe Volpecina, ex calciatore del Napoli: “ Mancini vuole un’ Italia sarriana? È una buona idea, perché il Napoli l’anno scorso faceva grande spettacolo. Se lo farà ci farà divertire sicuramente. Napoli? Se il Napoli non lascerà distrarsi dal turno Champions. Senza offendere il Chievo è evidente che la qualità tecniche sono superiori. La partita con la Stella Rossa è importantissima. Cambi? Ancelotti ci ha abituato a cosa belle forti. Io ho sempre avuto timore quando si cambiano tanti giocatori, ma Ancelotti sa quello che deve fare. Ci sono dei titolari nel Napoli? Sì è vero. Lui la squadra titolare la conosce bene, ma ogni tanto fa tanti cambi, per farli recuperare un attimino. Noi abbiamo perso uno scudetto l’anno scorso per questo. Se andiamo a vedere le partite degli ultimi mesi Mertens ha segnato pochissimo. Noi a Milano non abbiamo vinto. Era impossibile sostenere quel ritmo. Ancelotti adesso sta cambiando. Bisognerà arrivare nello sprint finale lucidi.  Diawara? E’ ancora molto giovane anche se gioca da qualche anno. Sta pagando un attimino il cambio di modulo. Lui sa giocare con due affianco. Io non lo venderei, lo darei in prestito per farlo maturare. È un giovane interessante, io lo terrei senza dubbio, ma deve avere anche pazienza, la squadra sta giocando bene. Non tutti possono essere feliciL’anno scorso erano felici tredici, quest’anno venti, ma venticinque è difficile (ride ndr).  Malcuit e Maksimovic? Maksimovic è più difensivo. Malcuit deve ancora adattarsi, ma ha fatto vedere buone cose e quindi se vendi Hysai devi prendere un altro terzino. Non ci sono tanti esterni così forti”.

Commenti