Gli interventi di Paolo Cuozzo, Ciro Zavanella e Gianluca Vigliotti a Radio Marte

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Paolo Cuozzo, giornalista

“La cosa che ha colpito un po’ tutti è questa nuova notizia che riguarda lo stadio San Paolo. Si è ad un punto in cui il Comune e la società si guardano con diffidenza: si arriverà ai 55 mila sediolini, con 7 mila posti in meno, non lontani dai 47 mila che avrebbe voluto Aurelio De Laurentiis. Si sarebbe potuto fare uno stadio del tutto nuovo, ma più che il numero degli spettatori, il progetto fu politicamente respinto e all’epoca il problema era legato al quantum. Il Napoli avrebbe fatto un investimento di 22mila euro più IVA, poi da dover spalmare nei 99 anni, ma al club fu criticata la capienza troppo ristretta”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Ciro Zavanella, architetto del progetto Stadio San Paolo

“La Juventus ha 41mila posti nel proprio stadio. Avevo proposto con il Presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, la stessa capienza, ossia 41mila spettatori con una serie di servizi per portare lo stadio alle 4 stelle Uefa. Non ci sarebbe stata la pista d’atletica, la tribuna sarebbe arrivata fino al campo, 3,10 metri massimo. Il progetto non è mai stato bocciato, abbiamo avuto sempre il plauso, è stato respinto dal punto di vista politico, non tecnico. Non è in programma di riproporre un nuovo progetto legato allo stadio San Paolo, qualora dovesse accadere lo decideranno il presidente ed il Comune. Il Napoli e Napoli meritano un grande stadio”.

A Radio Marte nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Gianluca Vigliotti, giornalista

“Lo Shakhtar è la squadra qualitativamente più forte di quelle che potrebbe incontrare il Napoli in Europa League. C’è un dato da sottolineare ossia che a febbraio i campionati delle formazioni russe, croate e ucraine è fermo. Mi mi piacerebbe incontrare il Celtic, sarebbe una bella sfida col Napoli. Gli azzurri hanno le qualità per andarsela a giocare e arrivare fino in fondo anche perchè solo Arsenal, Chelsea, Valencia e Siviglia sono del livello del Napoli.

Cagliari-Napoli? Ove mai ci fosse qualche insidia, il Napoli giocherà contro un Cagliari che non avrà 4 titolari ed è un vantaggio non di poco conto”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 414 volte