L’AVVERSARIO – A Santo Stefano gli azzurri sfidano a San Siro l’Inter

Conquistati i tre punti al San Paolo contro la Spal, il Napoli è impegnato nel giorno di Santo Stefano nella sfida contro l’Inter a San Siro. La squadra di Spalletti è reduce dal deludente pareggio a Verona contro il Chievo, che dopo aver subìto il gol di Perisic nel primo tempo, ha risposto con Pellissier al 91′. Una pari che porta i nerazzurri a -8 dal secondo posto, occupato proprio dal Napoli. Se è vero che l’Inter sta mostrando in questo campìonato una certa discontinuità di risultati, lo è atrettanto il fatto che sono ben 12 i calciatori che hanno segnato in campionato, e in una partita importante per la classifica, il Napoli dovrà prestare attenzione al solito Icardi, capocannoniere della squadra con 9 gol, a Perisic con tre reti, oltre che Candreva sulla fascia e il difensore De Vrij. Sono 29 le reti fatte: 16 in casa e 13 in trasferta; 14 invece le reti subìte: 4 a San Siro e 10 lontano da Milano.

I precedenti contro il Napoli – In Serie A sono in tutto 66 le vittorie dei nerazzurri, 46 le sconfitte. Nello scorso campionato finì a reti inviolate sia al San Paolo che al Meazza. Nello scorso campionato finì a reti inviolate sia al San Paolo che al Meazza. L’ultima vittoria del Napoli a Milano è datata 30 aprile 2017: 1-0 per gli azzurri con il gol di Callejon, mentre l’ultima sconfitta, sempre a San Siro, il 16 aprile 2016.

La formazione tipo dell’Inter – Modulo 4-2-3-1 con Handanovic in porta, difesa a 4 con Vrsaljko, Skriniar, De Vrij e D’ambrosio, la coppia Gagliardini-Brozovic nei 2 di centrocampo e poi Politano, Nainggolan e Perisic alle spalle di Icardi.

Da segnalare che l’Inter ha fatto sapere attraverso un comunicato che Nainggolan è stato momentaneamente sospeso per motivi disciplinari e quindi non farà parte della gara contro il Napoli.

Mariano Potena

Commenti

Questo articolo è stato letto 1260 volte