Luiss Roma-Virtus Bava Pozzuoli 80-68

La Virtus Bava Pozzuoli resiste 26 minuti e, poi, crolla vistosamente al cospetto della giovane Luiss Roma. Nulla vale la buona prova di Tessitore, autore di 18 punti (1/4 da 2, 4/9 da 3, 4/4 ai liberi) e 6 rimbalzi, del pivot Thiam in doppia doppia con 13 punti e 11 rimbalzi e del play Dimarco con 12 punti e 8 assist. I flegrei incassano l’ennesima sconfitta che li vede sempre più in fondo alla classifica. Il primo canestro della gara è dei padroni di casa con Pozzuoli che risponde subito da sotto con Thiam. I flegrei sono motivati e trovano due bombe di Tessitore e una di Longobardi (8-13 al 5′). La Luiss cerca di ricucire lo strappo ma Pozzuoli ha un ottimo gioco di squadra e sotto i tabelloni si fa ben valere. Il primo quarto si chiude sul 20-22 con un tiro dall’area realizzato da Di Francesco. Nel secondo parziale anche Dimarco partecipa alla sagra delle bombe ristabilendo subito il +5 per i flegrei. Pozzuoli sembra essere padrona del campo ma i padroni di casa al 15′ ristabiliscono la parità (31-31). Il momento negativo della Virtus arriva fino al 37-31 quando coach Serpico chiama il time out. Nel finale Tessitore, Longobardi e Mehmedoviq firmano il 40-40, con Navarini che con due liberi chiude a metà gara sul 42-40. I flegrei piazzano alla ripresa del match un parziale di 9-0 con Bini e il solito Tessitore (43-49 al 24′). La Luiss piazza il contro-break di 8-0 (51-49 al 25′) con Serpico che chiede ancora il time out e alla ripresa i flegrei si portano in parità. Poi, i padroni piazzano ancora un parziale in loro favore di 12-0 (63-51) interrotto da un libero di Dimarco che chiude il quarto. Nell’ultimo parziale Pozzuoli non riesce più a rialzarsi, mentre, la Luiss Roma viaggia sul velluto (74-54 al 34′). Coach Serpico cerca di scuotere i suoi ma la gara è praticamente chiusa con Dimarco che dal pitturato la fissa sull’80-68.

La Virtus Bava Pozzuoli comunica che squadra, staff tecnico e dirigenti sono in silenzio stampa e che l’unica persona autorizzata a rilasciare interviste e dichiarazioni è Fulvio Palumbo, responsabile dell’area tecnica del club. Questa decisione è stata presa dalla società dopo le ultime sconfitte dovute a prestazioni deludenti al di sotto delle potenzialità del roster ora in organico. 

LUISS ROMA                         80

VIRTUS BAVA POZZUOLI    68

Luiss Roma: Navarini 19, Gellera, Di Francesco 3, Marcon 16, Di Carmine 12, Infante 12, Bonaccorso 8, Martucci, Garofolo, Martino 10, Bistrot ne, Faragalli Serroni ne. All. Paccariè

Virtus Bava Pozzuoli: Tessitore 18, Longobardi 10, Mehmedoviq 2, Dimarco 12, Bini 11, Denadic 2, Thiam 13, Errico ne, Caresta ne, Mangiapia ne, Di Domenico ne, Conforto. All. Serpico

Arbitro: Colombo e Spinelli di Cantù

Note: Tiri da 2: Roma 25/48 – Pozzuoli 14/24. Tiri da 3: Roma 6/15 – Pozzuoli 10/27. Tiri liberi: Roma 12/19 – Pozzuoli 10/13. Rimbalzi: Roma 31 (Bonaccorso, Marcon 6) – Pozzuoli 26 (Thiam 11).

Commenti

Questo articolo è stato letto 359 volte