OBIETTIVO NAPOLI – Vittoria agevole contro il modesto Zurigo

Vittoria agevole per il Napoli, che certifica il passaggio al prossimo turno di Europa League con un 2-0 contro il Zurigo di Magnin.
Il divario tecnico tra le due formazioni non ha mai indotto dubbi sull’esito dell’incontro, così come all’andata. Grazie alla generosa difesa degli svizzeri gli azzurri sono riusciti a sbloccarsi dalle difficoltà sotto porta dell’ultimo periodo, anche se i gol sono arrivati da Verdi e Ounas, due giocatori offensivi ma non attaccanti veri e propri. Insigne, Mertens e Milik sono rimasti ancora a secco e, soprattutto nel caso del belga, il digiuno si fa sempre più preoccupante.
Pur contro un avversario tutt’altro che probante, il Napoli ha confermato la buona tenuta difensiva, con il positivo rientro di Chiriches che rappresenta una notizia importante in vista del lungo periodo di assenza di Albiol. Tra le individualità è da mettere in risalto la prova di Ounas, che quando schierato nel ruolo a lui più congeniale, cioè da esterno destro, riesce spesso a fornire prestazioni positive, condite da qualche giocata prelibata.  Meno reattivo è invece apparso Verdi, alla costante ricerca di una buona condizione rallentata dai tanti infortuni, che ha però avuto il merito di realizzare la rete che tanti compagni non riescono a trovare.
Come al solito, poi, in chiaroscuro la situazione del centrocampo. Zielinski non ha demeritato nella posizione di centrale, anche se talvolta il ragazzo sembra smarrire l’adeguata attenzione ed aggressività in zone del campo delicate; Diawara ha invece disputato una discreta gara in fase di copertura, peccando tuttavia in precisione in troppe verticalizzazioni.
Domenica, contro il Parma, gli azzurri saranno attesi da un test di gran lunga più attendibile per valutare il proprio stato di salute. L’assenza di Insigne darà ad Ancelotti la possibilità di provare qualcosa di nuovo in attacco, nella speranza che Milik e, soprattutto, Mertens possano offrire una prestazione incoraggiante, così da allontanare i dubbi sulla resa di un attacco che, finora, sta rendendo ben al di sotto delle aspettative.

Commenti

Questo articolo è stato letto 812 volte