Il punto sulla serie A dopo la ventottesima giornata

La caduta degli dei! Questo il responso arrivato dal’ultimo turno di campionato disputato tra venerdì, sabato e domenica. Ieri, infatti, nel lunch match delle ore 12.30 la capolista Juventus ha dovuto inchinarsi sotto i colpi di un volitivo Genoa, dimostratosi, quest’anno, la vera bestia nera dei bianconeri. I rossoblù, unici, hanno sottratto alla corazzata di Allegri ben 4 punti tra andata e ritorno. Peraltro il 2 a 0 maturato a Marassi ha sancito il primo k o in campionato della squadra battistrada, ora a + 15 sull’inseguitore Napoli. Ovviamente questo inatteso risultato non rimette in gioco nulla, ma almeno per una volta, l’undici a strisce non colorate è tornato sulla terra. Per quanto riguarda gli altri match di giornata registriamo il successo importante del Cagliari, per 2 a 1 sulla Fiorentina, la nuova battuta d’arresto della Roma, soccombente al Mazza, per 1 a 2 nei confronti della Spal, e la vittoria del Bologna sul terreno del Torino per 3 a 2.  Tutto ciò è accaduto negli anticipi, mentre nella giornata di domenica, oltre alla squillante vittoria genoana, c’è da rimarcare il sonante capitombolo del Parma all’Olimpico contro la Lazio, vincente per 4 a 1, la vittoria dell’Empoli sul Frosinone, per 2 a 1, il pari interno dell’undici di Gasperini, 1 a 1 col in Chievo ed infine i due successi nei posticipi di Napoli e Inter. Gli azzurri, reduci dalla sconfitta di Salisburgo hanno reagito alla grande, battendo l’Udinese per 4 a 2. Per finire il derby della Madonnina si è concluso con il successo dei nerazzurri per 3 a 2, dopo una gara esaltante. I rossoneri tornano quarti a due punti dai cugini.

Commenti

Questo articolo è stato letto 609 volte