LA PARTITA – Napoli-Cagliari 2-1: Mertens, Var e Insigne ribaltano i sardi

Vittoria tra le polemiche per gli azzurri che conquistano matematicamente il secondo posto. Dopo un primo tempo anonimo, il belga pareggia il gol di Pavoletti, nel recupero decide un rigore assegnato dalla tecnologia che manda su tutte le furie i sardi
Il Napoli ritrova la vittoria al San Paolo. A quasi due mesi di distanza dal successo sull’Udinese, la squadra di Ancelotti torna a raccogliere i tre punti nel proprio stadio battendo tra le polemiche il Cagliari di Maran. Finisce 2-1 per gli azzurri, matematicamente secondi con tre giornate di anticipo. Il Napoli vince in rimonta, con il gol numero 107 in azzurro di Mertens e il rigore al 98′ segnato da Insigne e assegnato dall’arbitro Chiffi per un fallo di mano di Cacciatore segnalato del Var. Una decisione che manda su tutte le furie i sardi.

Le scelte dei due tecnici

Ancelotti si affida al 4-4-2 col ritorno dal primo minuto in campionato di Meret tra i pali e di Albiol al centro della difesa. Al suo fianco Koulibaly, sulle fasce Hysaj e Ghoulam. A centrocampo tutto confermato con Verdi e Younes sugli esterni e Zielinski e Allan al centro. In attacco torna titolare Insigne al fianco di Mertens. Qualche novità anche per Maran: Cacciatore vince il ballottaggio con Srna per il ruolo di terzino destro, al centro Romagna e Ceppitelli, mentre a sinistra si rivede Lykogiannis, in panchina con la Roma. Cabina di regia affidata a Cigarini, con Deiola e Ionita ai suoi fianchi, Barella alle spalle di Pavelotti e Cerri che non gioca titolare dal dicembre scorso contro l’Udinese.

Pavoletti apre i giochi

Dopo un primo tempo senza tiri nello specchio e con l’unica palla gol creata dal Napoli al 16′ con Younes che fa la barba al palo, gli uomini di Ancelotti nella ripresa alzano il ritmo e sfiorano il vantaggio con Mertens che prova a sorprendere Cragno sul primo palo trovando l’ottima deviazione in angolo del numero uno sardo. Al 63′, però, Deiola ruba palla e verticalizza in area per Barella, colpo di tacco a smarcare Pavoletti che col destro infila Meret per il vantaggio ospite. Il gol dell’ex Napoli suona la carica in casa azzurra che decide di riversarsi nella metà campo ospite alla ricerca del pareggio.

Super Cragno tiene a galla i sardi

4′ dopo il gol di Pavoletti, infatti, Cragno veste i panni di supereroe e vola più volte a salvare il risultato. L’estremo rossoblu prima deve distendersi per deviare in angolo una conclusione da fuori di Zielinski, poi sugli sviluppi del corner è reattivo a salvare sulla linea una battuta insidiosa di Ghoulam dalla bandierina. A 10′ dalla fine Mertens (che qualche minuto prima si era visto annullare un gol per fuorigioco) ci riprova, questa volta di testa, ma Cragno è prodigioso e col guantone sinistro spinge il pallone sul palo. 2′ più tardi è il turno di Insigne con un tiro-cross da sinistra, ma il numero uno rossoblu evita la beffa.

Ribaltone azzurro

All’85’, però, il Napoli riesce finalmente a scardinare il muro innalzato dal portiere sardo e con un colpo di testa di Mertens da dentro l’area trova il pareggio. In pieno recupero Chiffi, su segnalazione del Var, assegna un calcio di rigore per fallo di mano in area (il tocco sembrerebbe sulla linea) di Cacciatore tra le proteste vibranti dei sardi che finiscono il match in 10 (espulso Ionita),Insigne dal dischetto questa volta non sbaglia e il Napoli torna a sorridere al San Paolo.

NAPOLI-CAGLIARI 2-1 (0-0) NAPOLI (4-4-2):Meret; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Verdi (16′ st Callejòn), Allan (16′ st Ruiz), Zielinski, Younes (19′ ST Milik); Mertens, Insigne. A disposizione: Ounas, Karnezis, Malcuit, Mario Rui, Ospina, Luperto. Allenatore: Ancelotti
CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore, Ceppitelli, Romagna, Lykogiannis; Deiola (25′ st Padoin), Cigarini, Ionita; Barella; Pavoletti (43′ st Pisacane), Cerri (29′ st Joao Pedro). A disposizione: Srna, Despodov, Aresti, Birsa, Théréau, Lu. Pellegrini, Rafael, Oliva, Bradaric. Allenatore: Maran
ARBITRO: Chiffi di Padova
MARCATORI: 18′ st Pavoletti (C), 40′ st Mertens (N), 53′ st rig. Insigne
NOTE: Espulsi Ionita (C) e Maran per proteste. Ammoniti: Younes, Insigne (N), Cerri, Cigarini, Barella (C). Recupero: 1′ e 5′.

Fonte: Repubblica.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 436 volte