Di Lorenzo, corsa e qualità per il Napoli: ieri come Batigol, oggi studia Cancelo

​Empoli-Napoli asse di mercato sempre molto caldo. L’ultimo giocatore pronto a fare il salto è Giovanni Di Lorenzo, uno che la gavetta l’ha fatta in lungo e in largo. E’ partito da lontano per arrivare in Serie A da protagonista. Quella appena conclusa è stata la stagione della consacrazione: 5 gol (uno proprio al Napoli), 3 assist e 37 partite su 38 giocate; ne ha saltata una sola per squalifica.
Sono cambiati allenatori, moduli e gli schemi. Ma lui era sempre lì, corsa e sacrificio sulla fascia destra. E’ stato uno dei protagonisti della squadra fin dalla prima stagione, nella quale ha conquistato subito la promozione in A. Curiosità: quell’anno (2017-18) Di Lorenzo è stato l’unico giocatore che arrivava dalla Serie C, dopo due stagioni da titolare col Matera.
Lui che esterno destro difensivo ci è diventato quasi per caso ai tempi della Lucchese, quando Tiziano Bizzarri lo spostò qualche metro più indietro per mancanza di giocatori in quel ruolo. Da piccolo era il l’attaccante di riferimento della squadra, ai tempi del Val D’Ottavo lo chiamavano Batigol. Oggi studia Cancelo e nei momenti liberi gioca alla Play. Fifa? No, Call of Duty. Altra passione: il Fantacalcio, “sì, mi sono comprato“. Intuizione giusta, ottimi voti e qualche bonus. Calcio ma non solo, quando può segue anche il tennis dove ha occhi solo per Roger Federer: “Sono innamorato di lui“.
Il Napoli invece si è innamorato della sua corsa e dei suoi cross. Oggi le visite mediche, poi la firma sul contratto: Di Lorenzo è pronto, Ancelotti ha il primo rinforzo per la nuova stagione.

TuttoMercatoWeb.com

Commenti

Questo articolo è stato letto 436 volte