Gli interventi di Antonio Corbo, Luca Marchetti, Rino Marchesi e Ciccio Marolda a Radio Marte

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Antonio Corbo, giornalista

“Il Napoli nell’amichevole di ieri era ben disposto, è in continuo progresso ed è rasserenante. Certo, il Liverpool era sulle gambe a causa della preparazione, ma il Napoli ha avuto un po’ di sollievo grazie dal risultato viste le traversie del mercato che sta confermando un potere di ricatto dei mediatori. E’ insopportabile: guadagnano più dei giocatori che assistono e ne condizionano le scelte. La Uefa deve porsi questo problema perché quando le società si mettono d’accordo come è accaduto tra Napoli e Lille per Pepè, poi la trattativa non può saltare a causa dell’intermediario di turno che chiede oltre 5 milioni di provvigione. Così, si crea un super potere che va a sfiorare l’illegalità. 

Raiola ha conquistato la fiducia di Insigne e lo ha portato anche fuori strada perché il ragazzo aveva da poco rinnovato col Napoli, ma ha iniziato a fantasticare orizzonti diversi in Premier. Tutto questo si è rivelato una favola raccontata da Raiola che intanto si è inserito nel Napoli e gli ha venduto Manolas. Adesso, lo stesso Raiola è nemico del Napoli perché aveva chiesto qualcosa di troppo e il club non lo ha accontentato. I procuratori dovrebbero guadagnare tra il 3 ed il 5% sui trasferimenti. Alcune società seguono un determinato costume: vanno direttamente dal giocatore attraverso i procuratori e bypassano la società. Solo dopo il consenso del giocatore si parla con il club di appartenenza che non ha potere. In questo modo, le società non contano nulla e i giocatori sono ostaggio degli intermediari. Pepè dovrà spiegarci perché preferisce l’Arsenal che non giocherà neanche la Champions al Napoli che ha offerto soldi congrui al Lille. Ve lo dico io: perchè deve seguire ciò che ha deciso il suo agente e andare dal club che paga più commissione”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Luca Marchetti, giornalista

“Non so nulla del vertice di questa sera per James Rodriguez: diciamo che il Napoli vuole accontentare le richieste tecniche di Ancelotti forte della volontà del ragazzo, ma finora non è riuscito nell’intento.

E’ difficile entrare nell’affare Pepè: le commissioni se esistono è perché le società le pagano. Il Napoli era più avanti rispetto all’Arsenal e per questo gli agenti di Pepè sono andati fino a Dimaro, ma adesso l’Arsenal è tornato in vantaggio”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Rino Marchesi, allenatore

“Ho spostato Bagni da ala a mediano perché le sue qualità fisiche mi hanno portato a pensare che potesse diventare un buon centrocampista. Ho avuto questa occasione e lui l’ha sfruttata molto bene. 

A Callejon non mancano le qualità tecniche e fisiche, deve solo avere un comportamento tattico diverso, ma ha le qualità per farlo. 

Allan servirebbe a molte squadre, non solo al Napoli e avere giocatori di questa forza è importante e anche averne uno in più può esse determinante.  

Milik l’ho visto poche volte, non posso giudicarlo bene, ma ci sta bene nell’organico del Napoli. Tornando a sinistra poi, mi pare che anche Insigne stia facendo meglio”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Ciccio Marolda, giornalista 

“Callejon come Bagni? Non so se alla lunga può ricoprire il ruolo di mediano, ma in emergenza può farlo anche molto bene. Callejon ha tecnica e velocità ma nel 4-2-3-1 di Ancelotti, nei 2 davanti alla difesa forse è meglio avere incontrasti già rodati e quindi un altro Allan. 

Mi fa piacere che Ancelotti abbia rivisto le proprie idee trasferendo Insigne nel suo ruolo naturale. A sinistra può dare tanto a sè stesso e al Napoli, in un altro ruolo invece un po’ si perde”. 

Commenti