Gli interventi di Maurizio Pistocchi, Claudio Bordon, Walter Novellino, Diego Anelli e Marco Bucciantini,

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Maurizio Pistocchi, giornalista

“Vincere è l’unica cosa che conta nella Nazionale perché l’allenatore non ha il tempo di impartire idee nuove alla squadra. Le intenzioni del gioco dell’Italia sono tutte positive anche perché va tenuto conto che le grandi squadre non sono in condizione ed inevitabilmente anche con l’Italia non abbiamo visto calciatori al top. 

La gara con la Juve ha portato luci ed ombre perché sul 3-0 la gara allo Stadium sembrava finita e invece il Napoli ha avuto la forza di reagire. Però, ci sono delle cose da sistemare in primis la difesa. Manolas non è un leader difensivo come lo era Albiol, somiglia molto a Koulibaly e quindi la cosa su cui bisogna lavorare è migliorare l’organizzazione difensiva perchè 7 gol in 2 partite sono un campanello d’allarme”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Claudio Bordon, preparatore atletico

“I club italiani hanno nelle rose in cui l’80% è fatto di giocatori stranieri e gestire i nazionali non è mai stato semplice. E’ importante il colloquio con le nazionali e poi è fondamentale l’apporto medico perché i ragazzi viaggiano, tornano frastornati e il fuso orario pesa eccome. Bisogna sperare che i nazionali non si facciano nulla, che svolgano un buon lavoro tattico e che riposano. Per fortuna gli impegni con le Nazionali non sono tantissimi. 

Quando si gioca ogni 3 giorni, gli allenamenti non possono essere al top perché si viaggia molto ed è importante il lavoro che è stato fatto prima e quello che si fa individualmente. Poi, la gestione del gruppo dal punto di vista psicologico ha il suo peso e Ancelotti in tal senso è un maestro”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Walter Novellino, allenatore

“La condizione fisica del Napoli non è ottimale soprattutto nei due centrali della fase difensiva. Koulibaly viene dalla coppa d’Africa e poi l’amalgama con Manolas non è ancore stata trovata. Poi, i due terzini sono troppo aperti e per questo gli avversari riescono a far male al Napoli.

Mi saettavo di più dalla Samp sotto l’astato caratteriale, ma sono convinto che ci voglia un po’ di tempo. 

Lozano si è presentato alla grande, solo la condizione fisica deve migliorare e poi tornerà il Napoli che tutti conosciamo. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Diego Anelli, giornalista

“Gabbiadini potrebbe giocare contro il Napoli, il mister sta lavorando su diverse soluzioni in avanti, ma potremo vedere anche una Sampdoria più chiusa contro il Napoli. I risultati rispecchiano il momento che vive la Sampdoria anche perché alcuni giocatori non hanno convinto”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Marco Bucciantini, giornalista

“Il 4-2-3-1 di Ancelotti è, al di là dei numeri, una sfida. Vuole mettere in Italia più forza nell’attacco e stravolgere una squadra che era abituata da anni a lavorare in un certo modo. Ancelotti ha messo tutto in discussione ed è una bella sfida. Il tecnico contro la Juve ha messo in campo 3 nuovi titolari e da anni non accadeva: Di Lorenzo, Manolas e Lozano, una novità assoluta. 

Una difesa al 50% nuova come quella del Napoli, ha bisogno di un po’ di tempo e quando quei difensori avranno trovato la quadra, vedremo un nuovo Napoli, molto più equilibrato”.  

Commenti

Questo articolo è stato letto 606 volte