I probabili 22 in campo questa sera al San Paolo

Archiviate tutte le polemiche scaturite in virtù del pari interno contro l’Atalanta, del k o dell’Olimpico e del ritiro voluto dal presidente, il Napoli si rituffa nella Champions League per la quarta giornata della fase eliminatoria. Al San Paolo, alle ore 21, sarà di scena il Salisburgo, in una gara molto importante per l’esito del girone. L’allenatore azzurro pretende la massima concentrazione, vista la posta in palio. A quanto pare Ancelotti  è intenzionato a confermare il suo canonico 4-4-2;  in conferenza stampa il mister ha dichiarato di voler affrontare gli avversari come nella partita della Red Bull Arena, all’andata, puntando tutto sulla rapidità degli attaccanti per perforare una difesa fisica ma non certo impenetrabile. Dunque il probabile duo offensivo sarà  formato da Lozano e Mertens, con Milik e Llorente che dovrebbero partire dalla panchina. In mezzo al campo,  la coppia centrale dovrebbe essere composta da Fabian Ruiz ed Elmas data l’assenza del brasiliano Allan. Sulle fasce  confermato Callejon a destra, mentre si giocano la maglia sulla corsia mancina  Zielinski ed Insigne, con il talento di Frattamaggiore  leggermente favorito. Tutto fatto in difesa, con Meret in porta ed il quartetto solito con Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas e Mario Rui davanti al portiere. Dal canto loro gli austriaci scendono a Napoli a tentare l’impresa per proseguire nella prestigiosa manifestazione anche a febbraio.  A conferma del modulo 4-2-3-1 adottato dal tecnico austriaco, tra i pali  ci sarà Coronel, davanti al quale agiranno i difensori Kristensen, Wober, Ramalho e Ulmer.  A centrocampo invece troveremo Mwepo e Junuzovic, a protezione di Minamino, Szoboszlai e Hwang. Unico attaccante, Erling Haaland, capocannoniere della competizione con 6 reti all’attivo. Ma ecco qui di seguito le due probabili formazioni:

Napoli: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Fabian Ruiz, Elmas, Insigne; Lozano, Mertens.

Salisburgo: Coronel; Kristensen, Ramalho, Wober, Ulmer; Mwepo, Junuzovic; Minamino, Szoboszlai, Hwang; Haaland.

Commenti

Questo articolo è stato letto 632 volte