Gli interventi di Ciccio Marolda, Gennaro Iezzo, Franco Colomba e Mimmo Malfitano a Radio Marte

Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Ciccio Marolda, giornalista

“Mi sembra abbastanza normale che il Napoli chiami a testimoniare Ancelotti, Giuntoli ed Edo De Laurentiis anche perché parliamo di persone che hanno visto ciò che è successo in quel post Napoli-Salisburgo. Non credo che arriveremo all’arbitrato, immagino che squadra, allenatore e società troveranno una conciliazione prima e la mano testa di De Lauretiis fa ben sperare. 

Ancelotti è molto bravo ad adattare la squadra all’avversario e devo dire che ad Anfield non poteva fare diversamente che giocare all’italiana. Il Napoli è stato bravo a chiudersi contro il Liverpool, ma quel sistema di gioco contro il Bologna è improponibile perché domenica la squadra azzurra sarà chiamata a farla la partita e non subirla”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Gennaro Iezzo, ex portiere del Napoli

“E’ capitato più di una volta arrivare al confronto col presidente quando le cose non andavano bene. Non ne abbiamo fatte tantissime di riunioni perché per fortuna il mio Napoli andava abbastanza bene, ma spero che oggi si riesca trovare una soluzione per portare serenità al gruppo e all’ambiente tutto per affrontare questa stagione nel migliore dei modi. 

Dispiace che Lavezzi si ritiri, ma lo ricordo sempre come un ragazzo dal grande cuore: un argentino napoletano a tutti gli effetti”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Franco Colomba, allenatore

“Non mi pare che la squadra non sia con l’allenatore anche perché una gara come quella del Napoli contro il Liverpool evidenzia proprio il contrario. Poi è chiaro che Ancelotti ha una sua filosofia di gioco ed ha modificato l’assetto recente e la squadra ha bisogno di tempo per assimilare i nuovi dettami tattici. 

Domenica il Bologna farà una grande partita, la solita gara di cuore perché è da inizio stagione che questa squadra gioca per il suo allenatore”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Mimmo Malfitano, giornalista

“Al di là del tweet di De Laurentiis sui gufi, mi piace sottolineare che in questa vicenda, hanno fatto tutto le parti, a cominciare dal ritiro imposto dal presidente, per finire all’ammutinamento dei calciatori. 

Contro il Bologna immagino che sarà il solito Napoli che attaccherà più che difendere come invece ha fatto a Liverpool. Sul piano dei risultati, invece, il Napoli ha le potenzialità per conquistare 12 punti nelle prossime 4 partite e non credo che Cagliari, Roma e Lazio riusciranno ad infastidire la squadra azzurra che è una forza importante di questo campionato e di certo si posizionerà nelle prime 4 posizioni, dove merita di stare”. 

Commenti

Questo articolo è stato letto 242 volte