Giuseppe Sannino: “Dovrò stare quattordici giorni in quarantena per il coronavirus, decisione presa con l’Honved”

Il tecnico dell’Honved Giuseppe Sannino è intervenuto quest’oggi sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni per commentare la decisione del club ungherese di metterlo in quarantena per il coronavirus: “Decisione presa in comune accordo con l’Honved, dopo tutto il frastuono che c’è stato in Italia è giusto seguire i protocolli indicati, normale che loro prendano le loro precauzioni. Sono stato due giorni in Italia e subito hanno applicato – giustamente – il protocollo, noi viviamo in un centro sportivo dove ci sono più di 200 ragazzi e quindi è giusto che si prendano le giuste precauzioni. Personalemente sto benissimo, mi misuro la temperatura spesso, non ho fatto nessun tampone ed ora devo stare in quarantena ed isolato per quattordici giorni. Senza creare ulteriori allarmismi sto a casa in modo che se dovesse succedere qualcosa al club non dipenderà da me. Sono stato in Lombardia, ma al confine con la Svizzera, soggiornando lontano da qualsiasi focolaio. Il club ha deciso di applicare queste decisioni restrittive ed io sono stato d’accordo anche per tutelarmi”.

Fonte: kisskissnapoli.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 333 volte