Il presidente del Napoli, forse quest’oggi, potrebbe essere il solo a voler ripartire

Da sempre il massimo esponente del club partenopeo Aurelio De Laurentiis ha ostentato la sua ferma intenzione di voler riprendere la stagione , sebbene a porte chiuse,  ovviamente rispettando ogni  regola dettata dal governo.  Al fine di tenersi pronto ad un’eventuale ripartenza ha preteso, infatti,  che i calciatori restassero a Napoli, senza doverli sottoporre a quarantena in caso  di un ritorno a giocare. Tuttavia se prima tanti altri presidenti erano d’accordo con lui, oggi, nella riunione di Lega straordinaria  potrebbe ritrovarsi da solo a confermare la sua volontà di portare a termine questo campionato. Sarebbe anche disponibile all’introduzione  dei play-off qualora non ci fossero i tempi giusti per giocare tante partite ma questa è un’ipotesi difficilmente percorribile.. D’altronde il ministro Spadafora appare contrario ad ogni ripresa e vorrebbe seguire gli esempi del Belgio, dell’Olanda e della Franche che hanno scelto di fermare il calcio per riprenderlo a settembre prossimo. Questa scelta ha influenzato non poco  molte società tra cui anche l’Inter. Dunque vista la situazione ed i rischi che comporterebbe una nuova ondata di contagi si sta facendo avanti sempre di più l’ipotesi di uno stop. Le speranze che il patron azzurro continua a coltivare potrebbero, come dicevamo, essere completamente deluse, questa sera.

 

Commenti