Dott. Gianni Nanni: “Stadi aperti? Se la curva continua a decrescere potrebbe accadere”

Gianni Nanni, medico sociale del Bologna e rappresentante dei medici sociali per la Serie A, ha rilasciato alcune dichiarazioni su Radio Kiss Kiss Napoli: “Dal punto di vista medico probabilmente ci sono le condizioni per attenuare la misura della quarantena. Se il campionato inizia, pensare che non ci sia nemmeno un positivo è strano e per una sola persona positiva non si può bloccare tutto. Stadi aperti? Se la curva continua a decrescere come sta facendo per le ultime partite del campionato si potrebbe garantire l’accesso allo stadio ai tifosi con una capienza ridotta. Due metri di distanza sono una misura di sicurezza sufficiente. Si potrebbe dare questa possibilità. In Spagna non c’è la quarantena in caso di covid positivo ma il solo isolamento del singolo. Il gruppo squadra sarà testato con i tamponi e potrà continuare ad allenarsi. Gli atleti hanno subito il lockdown come tutti. Hanno cominciato a vivere in gruppo da poco. Quindi credo che l’aspetto mentale sia importante. i giocatori hanno voglia di tornare a misurarsi, a vincere, a confrontarsi con i compagni e con gli avversari. Questo aspetto ci aiuterà nel portare avanti la stagione. Infortuni? Con tanti appuntamenti ravvicinati la probabilità indubbiamente c’è”.

Fonte: kisskissnapoli.it

Commenti