Gli interventi di Bruno Majorano, Enrico Fedele, Paolo Paganini; Nicolò Schira e Malù Mpasinkatu a Radio Marte

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Bruno Majorano, giornalista

“Osimhen? Non ci sono grosse novità. L’incontro di ieri è stato utile perché ha permesso al Napoli di conoscere i nuovi agenti del calciatore. L’operazione non dovrebbe saltare: tutte le parti vogliono portare a termine l’affare per cui ci sono i margini per chiuderla in fretta. Il Lille tra l’altro, ha bisogno di fare cassa: vuole tutto il pagamento in contanti, senza contropartite tecniche perché nel contratto di Osimhen c’è una clausola che prevede il 15% di indennizzo al Charleroi. Le cifre dell’affare? Ad Osimhen il Napoli vorrebbe dare 5 milioni lordi che si trasformeranno in 2,5 milioni a stagione più bonus”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Enrico Fedele, procuratore

“Ho sentito parlare di 5 milioni lordi di ingaggio per Osimhen e questo significa 4 milioni netti perché col decreto crescita si abbatte il 90% del lordo. 

Milik è stato sfortunato perché i due infortuni non lo hanno reso efficiente al 100% e spesso non è stabile nella postura, ma è un giocatore che ha tutto. Gli manca solo la fame del gol, la cattiveria e spesso non gioca neppure con la Polonia, facendo la riserva. Tra Milik e Petagna però, scelgo 100 volte il polacco. 

Mi chiedo: il Napoli, con questa squadra, con questi giovani di talento, dove può arrivare? Non credo possa entrare tra le prime 4, ma tra la quinta e la sesta posizione. 

Ieri per la prima volta ho sentito parlare De Laurentiis di Caputo. Negli anni precedenti, secondo il suo pensiero, un giocatore a 30 anni non meritava la conferma e invece qualcosa è cambiato perché è proprio quello che ha fatto con Mertens. 

La Juve vince anche quest’anno perché ci sono troppe squadre perdenti: solo Sarri poteva perdere lo scudetto”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Paolo Paganini, giornalista

“Osimhen già in Brasile era stato giudicato il migliore e quindi è vero che il Napoli farebbe un investimento importante, ma il giocatore vista la giovane età può crescere ancor di più. 

Callejon lo davano tutti via da Napoli a fine stagione, ma poi il rapporto con Gattuso potrebbe far propendere il giocatore per un rinnovo. Sugli esterni il Napoli è ben messo, poi se qualcuno dovesse partire è chiaro che dovrà essere rimpiazzato. 

Il Napoli come rosa è competitiva ed infatti oltre alla coppa Italia, può giocarsi le sue carte anche in Champions League”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Nicolò Schira, giornalista

“Ghoulam è un po’ sparito dai radar, se andrà via a fine stagione, il Napoli prenderà un altro terzino sinistro. Per ciò che concerne i rinnovi, è praticamente tutto fatto per Maksimovic, Zielinski, Di Lorenzo e Mario Rui mentre è da tenere sotto controllo la situazione Hysaj che con Gattuso è tornato protagonista e non è detto che andrà via”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Malù Mpansikatu, dirigente sportivo

“Conosco il nuovo agente di Osimhen, questo cambio repentino non so a cosa sia dovuto, ma il ragazzo avrà fatto le sue scelte in un momento così importante della sua vita. Il Lille è una bottega cara, fa il prezzo sapendo anche che i club inglesi non hanno problemi a spendere certe cifre. La valutazione che faccio del giocatore è intorno ai 60 milioni perché Osimhen è un attaccante, ma gli 81 milioni di cui sento parlare mi sembrano troppi. Osimhen è un giovane di sicuro valore, ha personalità e quindi avrebbe spalle larghe anche per giocare al San Paolo. Lo vedo come George Weah.

Un terzino sinistro che consiglio al Napoli è Bolingoli-Mbombo che qualità-prezzo è uno da prendere. Oltretutto ha 25 anni e quindi è giovane, ma ha già esperienza”. 

Commenti