LA PARTITA: Parma-Napoli 2-1, decidono i rigori, azzurri ingolfati

Tre penalty decidono un match non esaltante. A segno Caprari, Insigne e Kulusevski. Ritmi bassi degli azzurri che hanno una Champions da onorare

Allo scoccare dell’ora di gioco, nel silenzio del Tardini riecheggia l’urlo di Rino Gattuso: “Siamo fermi! Siamo fermi!”. È la sintesi di una gara che Parma e Napoli giocano al piccolo trotto. E se gli emiliani stanno cercando di chiudere dignitosamente, gli azzurri devono prepararsi a Barcellona e fra ritmi troppo bassi e tanti errori in disimpegno c’è poco da essere ottimisti. Certo, la stanchezza, il caldo-umido. D’accordo, ma non è che le condizioni climatiche possano migliorare da qui all’8 agosto. Il Parma diventa la bestia nera del Napoli, battuto sempre 2-1. Seconda sconfitta per Gattuso dalla ripresa e campanello d’allarme che continua a suonare, da Bologna a Parma: così contro il Barcellona non c’è speranza.

ASSETTI

Squadre a specchio con il 4-3-3. D’Aversa rinuncia a Kulusevski e Gervinho in avvio e presenta un tridente con Siligardi-Caprari-Karamoh. Gattuso rilancia Maksimovic e Allan titolari e schiera Lozano falso nueve.

LE TRIANGOLAZIONI AZZURRE

Si parte a ritmo blando e la prima occasione la crea il Napoli sempre abile nelle triangolazioni strette, con un solo tocco. E così Insigne “usa” Allan come sponda e il brasiliano gli ridà palla in area, Politano taglia sul primo palo e il capitano gliela mette nel vertice dell’area piccola, ma la girata di destro del mancino non è perentoria e il portiere Sepe riesce a respingere in qualche modo. Il pallino del gioco lo tiene la squadra azzurra ma col Parma che resta molto basso, Lozano non ha profondità e diventa marcabilissimo e mentre Gattuso urla di dare ampiezza alla manovra, gli azzurri tendono troppo ad accentrarsi e faticano ad arrivare al tiro. Ci prova solo Fabian, ma da buona posizione rimane col corpo sbilanciato indietro e tira alto.

ERRORI E RIGORI

Funziona meno bene Allan da mezzala sinistra, e il brasiliano pressato inventa un assurdo passaggio indietro che diventa assist per Karamoh, che non riesce a trovare l’attimo per tirare e appoggia dietro per Siligardi: il suo sinistro viene salvato sulla linea di testa da Di Lorenzo. Il Napoli continua a macinare uno sterile possesso palla, Politano e Lozano si scambiano anche le posizioni, ma l’azione è troppo lenta per riuscire a smarcare qualcuno nelle fitte maglie difensive parmigiane. E quando meno te l’aspetti ecco l’infortunio di Mario Rui che, pur frenando, incrocia in area le gambe di Grassi, un ex: rigore, perfettamente realizzato da Caprari al tramonto del primo tempo.

GRASSI: DA UN RIGORE ALL’ALTRO

A inizio ripresa, Grassi commette l’ingenuità di andare a contrastare un tiro di Fabian col braccio un po’ largo, nella dinamica dell’azione l’arbitro Giua fischia una punizione dal limite, ma richiamato dal Var si rende conto che il tocco è appena in area. La realizzazione di Insigne dal dischetto è impeccabile. Nella girandola di cambi da segnalare che D’Aversa cambia tutto l’attacco, inserendo Kulusevski, Inglese e Gervinho. Mentre Gattuso schiera Callejon come falso nueve. Il Napoli accelera il giro palla. Poi ancora un incrocio di gambe, abilmente creato da Kulusevski con Koulibaly e lo stesso svedese freddo a spiazzare Meret dal dischetto. Finale tutto del Napoli, che da una triangolazione Zielinski-Insigne mette Younes in grado di calciare un rigore in movimento, che il tedesco spreca malamente. GAZZETTA.it

IL TABELLINO

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Dermaku, Bruno Alves, Pezzella; Grassi (17′ st Barillà), Brugman, Kurtic (29′ st Iacoponi); Karamoh (17′ st Inglese), Siligardi (13′ st Kulusevski), Caprari (30′ st Gervinho). A disposizione: Colombi, Regini, Laurini, Sprocati. Allenatore: D’Aversa

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Allan (20′ st Elmas), Demme (40′ st Lobotka), Fabian Ruiz (32′ st Zielinski); Politano (20′ st Callejon), Lozano (40′ st Younes), Insigne. A disposizione: Karnezis, Malcuit, Luperto, Mertens, Hysaj, Ghoulam, Manolas. Allenatore: Gattuso

ARBITRO: Giua di Olbia

MARCATORI: 48′ pt rig. Caprari (P), 9′ st rig. Insigne (N), 42′ st rig. Kulusevski (P)

NOTE: Ammoniti: Grassi, Brugman, Iacoponi (P); Lozano (N). Recupero: 2′ pt e 6′ st

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu