Gli interventi di Paolo Colantoni, Monica Colombo, Dario Marcolin, Enrico Fedele e Gianni Di Marzio a Radio Marte

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Paolo Colantoni, giornalista

“Mi aspetto una partita vera al San Paolo perchè se il Napoli con la vittoria della coppa Italia si è aggiudicata l’Europa League per la prossima stagione ed ha quindi già centrato il proprio obiettivo, la Lazio non l’ha ancora raggiunto. Vuole chiudere la stagione al secondo o al terzo posto e per farlo ha bisogno di una vittoria contro il Napoli”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuta Monica Colombo, giornalista

“Lunedì si terrà un nuovo consiglio di Lega e tutti i club verranno coinvolti in una sorta di consultazione così da arrivare alla decisione unanime circa la data dell’inizio del campionato. Ieri la data del 19 settembre è risultata la più probabile. Il calendario è super complesso ed è stata esclusa la possibilità di giocare con una nuova formula. E’ impensabile che una rivoluzione”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Dario Marcolin, ex calciatore

“Contro la Lazio farei giocare la possibile formazione che giocherà a Barcellona perché poi ci sarà la settimana tipo ed i calciatori avrebbero il tempo per recuperare. C’è da capire che Barcellona troveranno gli azzurri: questa squadra ha problemi di spogliatoio, non è la solita squadra micidiale e per questo il Napoli ha qualche speranza. E’ come se fosse una partita secca, giocata a porte chiuse, con 2 squalificati e un Barça non in perfetta forma”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Enrico Fedele

“La partita di Barcellona mi interessa solo relativamente perché bisogna pensare al futuro, alla continuità e non alla singola partita. Il Napoli deve avere le idee chiare e ultimamente non ne ha avute. Bisogna rinforzare il centrocampo e per farlo, bisogna prenderne 2 perché il problema non è in attacco o sugli esterni, ma in mezzo al campo. 

Quando dicevo che il Napoli doveva prendere Ibrahimovic è perché serviva un calciatore leader, uno di spessore”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Gianni Di Marzio, allenatore

“A Barcellona il Napoli dovrà tenere la linea difensiva non troppo bassa, rubare palla e andare. Il Napoli affronterà calciatori dai pieni buoni e squadre tecnicamente così valide non si vanno ad attaccare. Allo stesso tempo, bisognerà limitare gli errori. L’unico test attendibile, è stato quello col Sassuolo che gioca davvero bene. Con la Lazio sarà gara diversa. Domani se la viene a giocare, vuole finire bene il campionato e soprattutto permettere ad Immobile di segnare. 

Boga l’ho visto giocare e l’ho suggerito a De Zerbi che è stato mio giocatore ed è mio amico. Poi, è stato bravo il tecnico che lo ha trasformato esterno sinistro. Se quindi il Napoli dovesse prenderlo, Boga dovrebbe giocarsi il posto con Insigne. 

Osimhen è un giocatore forte, speriamo che a Napoli non si smarrisce, ma ha qualità, è indubbiamente un ottimo attaccante. 

Gattuso in discussione? E’ vero che il Napoli non ha regalato spettacolo nelle ultime uscite, ma Gattuso ha il grande merito di aver sistemato lo spogliatoio. Aspettiamo la fine del campionato prima di tirare le somme”. 

Commenti