Gli interventi di Gianni Di Marzio, Antonio Sasso, Gigi De Canio e Fabio Mandarini a Radio Marte

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Gianni Di Marzio

“Insigne è carico, ha un grande rapporto con Gattuso e la sua assenza peserà non poco se non dovesse farcela. Non conosco bene le condizioni di Insigne, essendo brevilineo, deve stare bene, ma non posso sbilanciarmi. Se non dovesse farcela, metterei Elmas interno e Zielinski sulla fascia. Lozano come caratteristiche potrebbe fare bene, ma quella di Barcellona è una gara troppo delicata per cui servono certezze.  

Milk? Spesso sono i procuratori a decidere le sorti dei giocatori. Certo, deve esserci anche la volontà di Milik di andar via, ma le cessioni fanno parte del gioco. 

Il mio giudizio su Osimhen è positivo. L’ho visto qualche anno fa, forse 5, al Mondiale Under 17 ed ho continuato a seguirlo. Ha grandi qualità, è un ottimo contropiedista, fa grandi giocate e spero il Napoli abbia trovato il giocatore giusto”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Sasso, nuovo direttore della comunicazione del Benevento

“Io e Vigorito siamo legati da un’amicizia lunga e per questo ho accettato l’incarico di direttore della comunicazione del Benevento. 

I papà napoletani non portano più i figli al calcio Napoli, ma alla Caravaggio Sporting Village, per la scuola calcio. Speriamo si ravveda De Laurentiis creando nuovamente il vivaio”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Gigi De Canio, allenatore

“Dobbiamo essere onesti: il Barcellona ha un vantaggio nella gara di sabato di Champions League e tutti ci auguriamo che il Napoli possa fare l’impresa, ma ove mai non dovesse farcela, non dobbiamo fare processi. Nelle gare importanti il Napoli si è sempre ritrovato portando a casa un risultato importante per questo penso che anche a Barcellona possa regalare una grande notte, ma dobbiamo ammettere che non è la squadra favorita. 

Da allenatore, dico che Insigne non lo rischio se il medico non mi dà l’ok anche perché servono giocatori freschi e in forma. Si parla di una gara da dentro o fuori per questo al di là delle motivazioni, servono muscoli buoni”. 

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Fabio Mandarini, giornalista

“Barcellona-Napoli? Rinunciare a calciatori come Insigne e Callejon diventa difficilissimo perché sono quei calciatori che danno equilibrio. Non mi aspetto un Napoli all’assalto, ma certamente solido e accorto per poi puntare sulle ripartenze. Queste, con Insigne riescono alla grande e per questo motivo non immagino Politano al suo posto. 

Il Barcellona è vero che è in un momento delicato, ma resta il Barcellona e a leggere la formazioni vengono i brividi. Il calcio poi non è mai scontato, ma va detto che il Barcellona resta la squadra favorita”. 

Commenti