De Laurentiis: “Allan siamo ai saluti, andra’ all’Everton, Osimhen e’ una gazzella, Milik valutiamo le offerte”

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha rilasciato un’intervista esclusiva a Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue dichiarazioni: “Il brand del Napoli è già forte di per se, abbiamo 83 milioni di tifosi, se rifacessi l’indagine credo che arriveremmo a 100 milioni di fan. Come si fa a migliorare il calcio italiano? Bisogna sistemare la serie C che non ha ragione di esistere, al massimo farei due serie B, due gironi di B ed una B2. Dobbiamo poi trasformarla in un semiprofessionistico. La serie A deve diventare a 18 squadre e lasciare anche il paracadute per le retrocesse. Dobbiamo cambiare anche il format della serie A e cercare di rivoluzionare il rapporto con la Uefa che deve dipendere dalle leghe e non il contrario. Dobbiamo fermarci a riflettere e provare a cambiare il calcio, altrimenti Ceferin non ha nessun tipo di vincolo. Il Covid ha stravolto i calendari e la Uefa che fa? Fa giocare subito le squadre nazionali. Ceferin che ci sta a fare? Non è all’altezza di gestire la Uefa, abbiamo lì Marchetti che stava in Lega, bisogna invertire le posizioni: quindi bisogna seguire le Leghe e non la Uefa. Con questa incertezza noi dovbbiamo tornare a giocare? Solo perché ci stanno le nazionali. Al tifoso non interessa delle nazionali ma fino ad un certo punto, della Champions e dell’Europa League e fino ad un certo punto. Ai tifosi interessa solo lo scudetto, la competizione, il fascino della competizione da i comune e comune, da regione in regione. Osimhen? Non fa testo perché abbiamo giocato contro delle squadre di eccellenza, non fa testo. Forse sarebbe stato più probante un test tra il Napoli A ed il Napoli A2. Mi sembra però una bella gazzella poi dobbiamo vedere in che modulo verrà inserito dall’allenatore. Ci sono tanti se e tanti ma, però ora dobbiamo eliminare le persone che non sono da Napoli e vedere chi inserire. Siamo ai saluti con Allan abbiamo chiuso con l’Everton. Milik? Per quanto riguarda Arek stiamo lavorando e vediamo cosa succederà nei prossimi giorni”.

Commenti