Osimhen si racconta; Napoli, un sogno che si avvera

Il neo acquisto azzurro Victor Osimhen Victor Osimhen ha rilasciato una bella intervista sui canali social del  Napoli. L’attaccante ex Lille  ha raccontato la sua storia,  dalla sua infanzia, vissuta negli stenti,  fino all’approdo in maglia azzurra, alla corte di Gennaro Gattuso. Ecco il racconto del calciatore nigeriano nei minimi dettagli:

“Sono nato e cresciuto a Lagos, in un posto chiamato Olusosun. Ho vissuto dapprima in un ambiente molto umile e mia madre ci ha lasciati quando io ero bambino, quindi tre mesi dopo mio padre ha perso pure il lavoro. Dunque i miei fratelli ed io abbiamo trascorso un periodo assai difficile. Per mantenerci ho dovuto vendere acqua nelle strade trafficate di Lagos. Che brutti ricordi! Per fortuna il calcio è stato la mia salvezza. Adesso sono contento di essere a Napoli, ho imparato a non abbattermi più e a credere in me stesso. Come detto la mia infanzia è stata dura, sono stato costretto a lottare contro tutti e tutto  e questo mi ha aiutato a diventare quello che sono. Drogba, è stato un esempio per me, è stato il mio idolo,  mi sono innamorato del suo modo di giocare e del tipo di persona che è. Da allora  vedere giocare Drogba è stato importante per il  mio futuro, mi ha aiutato molto. Arrivare a Napoli è un sogno che si avvera. Se qualcuno mi avesse detto tre anni fa che avrei giocato in una delle squadre più importanti al mondo non ci avrei mai creduto. Ora penso che nulla sia impossibile, sono al settimo cielo e non vedo l’ora di far felici questi straordinari tifosi napoletani.”

Commenti