Repubblica: De Laurentiis: “Lasciateci giocare la gara con la Juventus”

Come è noto ieri c’è stato, presso la Corte d’Appello Federale, presieduta dal giudice Sandulli, il dibattimento sul ricorso presentato dal Napoli contro la sconfitta a tavolino con la Juventus ed il punto di penalizzazione decretati in primo grado. Nel corso del dibattimento, a supporto dell’avvocato Grassani, è intervenuto in videoconferenza il presidente Aurelio De Laurentiis il quale ha presento al giudice una sorta di arringa a discolpa del club partenopeo. Queste le sue parole:

Non partimmo per la trasferta di Torino poiché ci fu impedito dall’Asl Napoli nord  ma la squadra era  prontissima per disputare l’incontro, tanto è vero che non vedevamo l’ora di misurarci con i bianconeri. Il nostro auspicio è quello di poterlo ancora fare, recuperando quella partita. Il Napoli è senza dubbio parte lesa in questa vicenda e non è responsabile di quanto accaduto.”

C’è da dire, però, che gli addetti ai lavori, ovvero gli esponenti della FIGC, non hanno certamente gradito il ricorso del club partenopeo perché potrebbe fare giurisprudenza. Tuttavia  quella del giudice Sandulli dovrà essere una sentenza non politica. Per avere il verdetto di questo secondo grado di giudizio si dovrà attendere ancora qualche giorno, difficilmente Sandulli si pronuncerà quest’oggi. Il patron e il legale del Napoli si dicono fiduciosi, ma nonostante l’opera di convincimento di De Laurentiis, si vocifera di una sentenza già scritta che confermerà il primo grado  emesso da Mastandrea. Se così dovesse essere si andrà al Coni per il terzo grado.

Commenti