Cina: oltre 60mila spettatori ad assistere alla finale scudetto tra Jiangsu e Guangzhou Evergrande

Paradossale, in Cina, dove l’epidemia del coronavirus ebbe inizio meno di un anno fa, si è tornati alla piena normalità, lì il covid 19, oggi, è solo un brutto ricordo, come si evince dalla gara playoff scudetto tra lo Jiangsu e il Guangzhou Evergrande, formazione peraltro guidata dai fratelli Cannavaro che ha avuto la peggio.  Sugli spalti dello stadio ad assistere all’incontro vi erano oltre 60mila spettatori, una cornice di pubblico straordinaria che qui in Italia chissà quando potremo rivederla. Un vero  spettacolo quell’immagine che raffigura le migliaia di tifosi festanti che cantano ed esultano per i loro beniamini. E pensare che nel nostro paese ed in in tante altre nazioni del Mondo, in questo periodo, si è nel pieno dell’ emergenza con innumerevoli vittime ogni giorno, per cui  vedere che in Cina il virus è stato completamente debellato, a noi sembra solo un sogno. Con l’intero globo terrestre sull’orlo del precipizio osservare quelle scene di gente senza mascherine, senza distanziamento, come tanto tempo fa, che stanno girando dappertutto, danno adito a forti sospetti. C’è da chiedersi se la Cina non abbia nascosto la verità su questa tremenda pandemia.

Commenti