ANTEPRIMA PARTITA Verona vs Napoli

Archiviata con un pizzico di amarezza l’infausta finale di Supercoppa, il Napoli si appresta ad affrontare, in campionato, il Verona nella sfida valida per la diciannovesima giornata della Serie A 2020/21 che  si disputerà allo stadio Bentegodi domenica 24 gennaio alle ore 15. La compagine di Juric che ormai non è più una sorpresa, anche quest’anno naviga nelle zone medio alte della classifica, ma è reduce, come la squadra azzurra, da una sconfitta, patita nell’ultimo turno, a Bologna per 1 a 0 ed è alla ricerca del pronto riscatto. I veneti occupano il nono posto con 27 punti e tenteranno di conquistare la loro ottava vittoria di questa stagione per coltivare una speranza di qualificazione alla zona Europa League.  In casa azzurra, naturalmente, c’è tanta rabbia che gli uomini di Gattuso vorranno mettere in campo, domenica, per portare a casa l’ennesimo successo lontano da Fuorigrotta e per confermarsi terza forza del campionato, nonché rimanere attaccati saldamente al treno Champions. Sia il Verona che il Napoli non potranno contare su tutta la rosa vista l’indisponibilità per infortuni o per covid di alcuni calciatori. Infatti tra i gialloblù mancheranno Benassi, Ceccherini, Tameze, Veloso, Vieira, mentre tra le fila dei partenopei, non sono disponibili Fabian Ruiz, Malcuit e Osimhen. Per quanto riguarda le probabili formazioni Juric adotterà il solito modulo 3/4/2/1, con la linea difensiva composta da  Dawidowicz, Magnani e Gunter davanti al portiere Silvestri, in mediana il quartetto Faraoni, Barak, Ilic e Dimarco, mentre in avanti, dietro Kalinic, punta centrale ci saranno, come sempre, Lazovic e il talentuoso Zaccagni, sulle cui tracce c’è Giuntoli. Mister Gattuso cambierà qualcosa rispetto a mercoledì scorso contro i bianconeri; fermo restando il canonico 4/2/3/1, in difesa potrebbe tornare il serbo Maksimovic in luogo di Manolas, mentre sulla fascia mancina bassa dovrebbe toccare ad Hysaj, anziché a Mario Rui, tra i pali dovremmo rivedere Meret ed infine in avanti Mertens potrebbe prendere il posto di Petagna. Pertanto ecco i possibili schieramenti:

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Magnani, Gunter; Faraoni, Barak, Ilic, Dimarco; Lazovic, Zaccagni; Kalinic. All. Juric

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Demme, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso

Passiamo ora ai numeri di questa gara: nelle recenti sei gare di massima serie contro il Napoli, il Verona ha sempre perso, realizzando peraltro una sola rete. Inoltre nelle ultime tre sfide al Bentegodi, i padroni di casa hanno subito altrettante sconfitte. In questo torneo gli azzurri, finora,  non hanno mai pareggiato in trasferta, come si evince dal loro ruolino di marcia esterno che li ha visti vincenti in sei trasferte e perdenti in due.  I partenopei vantano il secondo miglior attacco del campionato con 40 reti realizzate; per la cronaca nel girone di andata il record di gol segnati dal Napoli in Serie A è di 42 reti, conquistato nel 2016/17 e nel 2017/18, per cui, tenendo presente che alla formazione di Gattuso, oltre al match di Verona, manca ancora una partita, quella mai giocata a Torino, con la Juventus, il record potrebbe essere migliorato. Infine ricordiamo che le due contendenti in questione si sono affrontate al Bentegodi in 27 occasioni; il bilancio è in perfetta parità con dieci vittorie sia per i veronesi che per i partenopei, sette, naturalmente, i risultati nulli.  L’ultimo precedente risale al 23 giugno del 2020, quando il Napoli si impose per 2 a 0.

Commenti